Utente 421XXX
Buonasera,
ho 28 anni e da circa 8 anni pratico sport a livello amatoriale (nuoto e palestra). Da circa un anno soffro sporadicamente di attacchi di panico e sono un tipo molto ansioso. Negli ultimi mesi ho avuto episodi di fischi alle orecchie, per cui ho effettuato una visita dall'otorino per valutare possibili problemi. Non è però emerso nulla! ll problema però emerge principalmente quando faccio sport. Già prima di iniziare l'allenamento comincio ad avere l'ansia di sentirmi male. Oggi per esempio sono stata in sala pesi in palestra. Dopo 10 minuti di cyclette, ho iniziato il mio allenamento con i pesi. Dopo due serie il mio cuore ha iniziato ad andare a mille e sembrava non volersi fermare. Preciso che ho effettuato a settembre visita medico sportiva per agonismo, quindi sotto sforzo e non è emerso nulla, in pratica sto benissimo! E sottolineo che non ero obbligata a farla visto che non faccio sport agonistico; l'ho svolto solo per mio scrupolo personale! Anni fa feci anche la visita sul tapis-roulant e andava tutto bene! In questi casi cerco di calmarmi e di respirare piano per riportare il cuore ad un battito decente. Solitamente ci riesco sempre, ma è un continuo stress perché non mi fa vivere bene la mia vita e la palestra che dovrebbe essere un momento anche di svago mentale! Ormai ho capito che il mio è un problema solo mentale perché inizio ad agitarmi già prima di iniziare, però non so come superarlo. Vado costantemente in giro con le pasticche di valeriana che uso nei casi in cui non riesca a calmarmi! La mia domanda è se posso fare ancora altri esami che non conosco al cuore o se devo mettermi l'anima in pace e continuare ad allenarmi con questo stress! Grazie mille!

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente, in pratica la risposta se l'è data da sola; la sua è una questione legata allo stress psico-fisico ed ai ricorrenti attacchi di panico. L'unico esame che può darle una risposta definitiva sul suo stato fisico potrebbe essere un classicissimo test ergometrico massimale che darà una risposta anche a questa sensazione di cardiopalmo che accusa. Inoltre sarebbe opportuno che facesse delle sedute presso uno psicologo sportivo. Sarebbe un toccasana; molte squadre top-level si servono di questa figura professionale ed i risultati non si fanno attendere.
Spero di esserle stato utile. Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it