Utente 363XXX
Buongiorno gentili Dottori,

Sono un ragazzo che ha iniziato a praticare nuoto giorno 12 settembre. La mia muscolatura è molto esile, specie quella delle gambe dato che non ho mai fatto sport come corsa o calcio che potesse irrobustirle. Ho solamente fatto palestra per sei mesi. Mentre stavo nuotando a stile libero, ho avvertito dei crampi in ambedue i polpacci, distendoli il dolore cessava ma non appena riprendevo a nuotare il dolore tornava. Ad oggi ogni qualvolta lascio riposare le gambe e riprendo a camminare, non riesco a distendere subito il polpaccio a causa del forte dolore. Se lo tengo in movimento allora non ho problemi. Al tatto il muscolo appare duro e facendo dei massaggi o stretching il dolore si affievolisce. Oggi sono stato dal mio medico di famiglia che mi ha detto che non si tratta di una contrattura ma che è dovuto all'affaticamento che ha comportato un accumulo di acido lattico. Mi ha prescritto aximagnesio, 1 pillola al giorno.

Vorrei sapere come evitare questo tipo di "infortuni", per esempio se dovessi seguire una specifica alimentazione o effettuare dello stretching prima dell'attività sportiva. Oltre a prendere le pillole posso effettuare stretching mirato ai polpacci o massaggi? Inoltre sono solito a fare Yoga, posso riprendere anche quest'attività oppure è meglio lasciare a riposo la muscolatura finché non si riprende? Le pillole dovrei prenderle prima dell'attività sportiva e per quanto tempo?

Vi ringrazio in anticipo per il lavoro svolto e per la vostra disponibilità.

Distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non avendo ricevuto ancora risposte in questa area Le consiglierei di ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com