Utente 412XXX
Buongiorno,

Sono una donna di 30 anni (altezza 156cm/peso 52kg). Faccio sport da più di 4 anni e ho sempre praticato la corsa, dopo un periodo di inattività di un paio di mesi ho deciso di ricominciare e mi sono interessata all'interval training ad alta intensità. Ho un lieve prolasso mitralico di cui sono sempre stata a conoscenza (evidenziato anche nell'ultimo ecocardio effettuato a gennaio).
Negli ultimi anni ho effettuato anche dei periodici ecg (l'ultimo sempre nel mese di gennaio) e holter cardiaci (ultimo circa 4 anni fa) che non hanno evidenziato nulla di particolare.
Durante i miei allenamenti (che durano dai 30 ai 40 min) ho visto che raggiungo in fretta, nell'arco di circa 10 min, una frequenza cardiaca di 190 bpm.
Riesco a sopportare bene questa attività, occasionalmente ho delle extrasistole che sono indipendenti dallo sforzo.
In famiglia ho la mamma che soffre di cardiomiopatia.
La domanda è: posso continuare con questa attività ?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Portare la frequernza cardiaca a 190 al minuto e' da sconsiderati e non fa certo bene ad alcun cuore.
Glielo sconsiglio vivamente
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 412XXX

Grazie mille per la risposta,

Ho acquistato un cardiofrequenzimetro da utilizzare durante l'esercizio, in modo da poterne modulare l'intensità.
Qual è la fascia di frequenza cardiaca che dovrei mantenere, considerato che le sessioni sono ad alta intensità ma che durano in genere 30 minuti al massimo?
Devo sottolineare che già a riposo ho una frequenza tra i 90 e i 100 bpm, quindi ci vuole davvero pochissimo per raggiungere frequenze più alte... La cosa mi ha dato qualche preoccupazione ma non vorrei smettere di fare questo tipo di sport.

Grazie di nuovo in anticipo a chi risponderà

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Faccia come crede, il cuore e' suo.....non mio
Le faccio una domanda io questa volta: con la sua auto in autostrada , in 5* marcia lei raggiunge i 130 all'ora con 6000 giri del motore.
Perche' non va a 130 all'ora in terza marcia?

Saluti

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 412XXX

No ma infatti la mia domanda era quale fosse la frequenza ottimale da mantenere durante l'esercizio.. Se si puó avere un consiglio che possa essere utile ad evitare sbalzi eccessivi

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Alla sua eta' non piu' di 150 bpm e non per lungo tempo
Arrivederci

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza