Utente 355XXX
Buongiorno, ieri sera dopo 50 minuti di partita di calcio, ho iniziato a capire che qualcosa iniziava a non andare bene.
Premesso che sono asmatico, soffro di ipotirodismo ,la temperatura era umida, ho corso tantissimo in 50 minuti, e ho giocato 2 ore dopo aver finito di lavorare.
All'improvviso, il mio respiro è iniziato ad essere corto , mi sentivo debole, sentivo la testa leggera.
Ciò che poi mi ha iniziato a preoccupare è stata una forte oppressione toracica.. Non riuscivo quasi più a respirare, poi non ho capito più nulla di ciò che mi è successo.
Mi è assalita l'ansia, il terrore che stesse succedendo qualcosa, tanto che decisi di uscire dal campo e di camminare fuori cercando di recuperare fiato.
Ma erano passati 10 minuti ma niente.
Cercavo di fare respiri profondi ma non ci riuscivo, avevo un nodo alla gola, le orecchie tappate..
Dopo 15 minuti circa ho iniziato a sentirmi meglio fin quando mi è passato tutto.
Cosa sarà stato? Non ho avvertito nessun dolore al petto e braccio , ma in quel momento mi sentivo come se il cuore stesse smettendo di battere perchè non riuscivo a respirare quasi più.
E' un problema legato al cuore? O è stato un attacco d'asma?
Ho giocato tantissime altre volte, ma non mi era successo mai cosi.
Ho paura di giocare di nuovo.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

24% attività
0% attualità
8% socialità
PERUGIA (PG)
CITTA' DELLA PIEVE (PG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Eseguire ecg da sforzo, ecocardiogramma color Doppler, esami del sangue, esame spirometrico da sforzo per valutare possibile asma da sforzo...Se tutto negativo, valutare possibile attacco di panico!!!!....saluti
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo