Utente 318XXX
Gentili Dottori,

Ho praticato body building a livello molto intenso abbinando una dieta sana e ricca per quasi un anno. Sono riuscito a guadagnare 9kg circa ma al decimo mese ho dovuto interrompere a causa di una debolezza improvvisa e priva di dolori (di nessun genere) alla spalla e al bicipite del lato destro. Se prima era possibile fare più serie di alzate laterali con 12kg ora non potevo alzare una bottiglia d'acqua.

Prima visita: vado da un fisioterapista che mi dice di non preoccuparmi e di mettere del ghiaccio 3 volte al dì per una settimana, aiutando a sfiammare con antinfiammatori tipo voltaren o simili.

Passa un mese e la situazione migliora in modo insignificante e quindi mi rivolgo a un'altra figura.

Seconda visita: vado da un osteopata (che mi segue tutt'ora) il quale mi dice che ho una tendinite al sovraspinoso e al capolungo del bicipite e che la causa, oltre ad aver fatto sicuramente movimenti e sforzi sbagliati, sarebbe da attribuire al fatto di esser cresciuto troppo in fretta (muscolarmente) da lasciare indietro i tendini, che quindi si affaticano. Mi manipola tendini e muscoli per una ventina di minuti e, se ho capito bene, mi mette leggermente fuori asse la spalla per dare più spazio ai tendini e permettergli di sfiammare. Dovrò tornarci dopo 20 giorni per rimettere a posto tutto, giorni durante i quali mi consiglia caldamente di fare esercizi con gli elastici.

Seguo i suoi consigli ed effettivamente miglioro a vista d'occhio. Ad oggi è passato un mese e mezzo dall'esserci tornato per mettere a posto la spalla e vorrei tornare in palestra. Durante tutto questo periodo ho continuato ad allenarmi con gli elastici fino ad alternare elastici e pesi via via sempre maggiori. Ora il lato destro è ancora un po debole rispetto al sinistro ma ci sto lavorando (mi alleno con 8-9kg). Il problema è che i giorni dopo essermi allenato (sia che io alleni le spalle sia che alleni petto) sento il lato destro strano, come indolenzito e con leggerissimi fastidi.. che passano nel giro di un giorno se prendo arcoxia 60mg.

VI chiedo quindi se secondo voi la diagnosi e la terapia hanno senso, se è normale che dopo 2 mesi e mezzo dall'essere stato trattato e dopo un così palese recupero io senta ancora fastidi, se ci sia una qualche terapia per accelerare ancora di più il processo di guarigione e se, soprattutto, io possa tornare ad allenarmi pesantemente.

Chiedo scusa per la lunghezza,
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le consiglierei se desidera una risposta di ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com