Utente 459XXX
Salve,
ho 33 anni, ho sempre fatto sport a livello agonistico ( tennis, rugby, nuoto, calcio).Nell'ultimo anno ho giocato con una squadra dilettante di calcio a 5 (un allenamento ed una partita settimanale). Sono stato benissimo fisicamente.A novembre 2016, alzando un peso da terra, ho sentito una fitta molto dolorosa alla schiena parte bassa, nei cinque giorni successivi sono rimasto bloccato, poi il dolore è piano piano scomparso ed ho ripreso normalmente la mia attività calcistica. A maggio ho iniziato ad andare in palestra, per fare fitness ( con pesi abbastanza ridotti), ed ho iniziato a sentire dei dolori alla parte bassa della schiena. A Giugno 2017 mentre mi riscaldavo per giocare a calcio una nuova fitta mi ha costretto altri 5 giorni a letto. Anche qui il dolore è piano piano scemato. Oggi sto bene non ho dolori solo una forte contrazione dei muscoli lombari. ( sempre avuta) preciso che durante i due episodi di "blocco" il dolore non è mai sceso alle gambe, e non ho mai dovuto fare infiltrazioni, ma ho preso solamente antidolorifici tipo Aulin e Oki. Ho eseguito una rmn Lombo Sacrale a Giugno 2017, ecco il risultato:
L'indagine è stata eseguita utilizzando sequenze t1, t2 e a soppressione del grasso orientale sul piano sagittale ed assiale ed integrata con sequenza mielo-rm. Si documenta la presenza di focale ernia discale mediana-paramediana sinistra, espulsa e migrata caudalmente, a livello dello spazio intersomatico compreso tra l4 e l5, che impronta la faccia ventrale del sacco durale, con sua parziale estrinsecazione in sede intraforaminale omolaterale dove presenta stretti rapporti di contiguità con la radice di l4. Protusione posteriore ad ampio raggio del disco intersomatico compreso tra l5-s1, che impronta la faccia ventrale del sacco durale. ernia intraspongiosa di schmorl a livello della limitante somatica superiore di d12. Cono midollare normo posizionato. Non si apprezzano significative riduzioni in ampiezza del canale vertebrale.
Ho fatto vedere la risonanza ad un neurochirurgo, che mi ha fatto fare delle sedute di laser terapia ( per seccare l'ernia), poi mi ha detto di nuotare e fare ginnastica posturale, ma soprattutto mi ha detto che non posso piu giocare a calcio a 5.Questa notizia mi ha provocato uno stato emotivo disastroso.Sono stato da un ortopedico e da un osteopata che invece mi hanno detto che con le dovute cautele posso continuare la mia attività sportiva magari abbinandola a nuoto e posturale, pilates.Essendo abbastanza ansioso ho iniziato a sentire fastidi e dolori che prima non avevo, tipo un leggero formicolio sotto l'arco del piede destro durato tre giorni. Per il resto mi sento bene a parte essere molto contratto lombarmente.
Vorrei fare queste domande:
Posso continuare a giocare a calcio a 5 con un impegno di due volte alla settimana?
Cosa rischio?
A quali sintomi devo stare attento?
E' possibile che la mia ernia a sinistra mi provochi un formicolio sotto al piede destro?
Vi ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte le consiglierei di ripostare in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com