Utente 483XXX
Buongiorno
ho effettuato una rm lombare ed volevo chiedere un opinione su quanto riportato nel referto

RM Lombare
Rachide lombare caratterizzato da lordosi ridotta a decubito di indagine.senza disallineamenti significativi dei muri posteriori dei metameri,
Alterazioni spondiloartrosiche con osteofiti marginalianteriori a livello L1-L2 ,
associata a riduzione in altezza ed intesità di segnale del disco corrispondente,che appare protuso ad ampio raggio.
Si associano note osteocondrosiche delle limitanti contrapposte specie in sede anteriore.Regolare l'aspetto del 2° 3° disco.
Lievemente ipointenso su base disidratativa il 4° disco ,caratterizzato da lieve protusione posteriore.Regolare il 5° disco.
Conservati i diametri del canale rachideo.Cono midollare in sede.
Pensare ad effettuare dei cicli di ossigeno ozono terapia è la scelta migliore ? Sono un atleta amatoriale che si allena 3/4 volte alla settimana ,seppur limitanto l'intesità ho sempre dolori intensi specialmente al mattino . Mi sento di ringraziarvi anticipatamente nel caso di una vostra eventuale risposta sperando di aver sbagliato qualcosa .

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr. signore,
pur nei limiti della consulenza on line, dalla descrizione del referto RM, non credo che l'ossigeno-ozono terapia sia indicata.
Inoltre Lei non descrive alcun sintomo e riferire di dolori intensi al mattino è molto generico e non consente di confermare alcuna diagnosi, seppur si può intuire.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 483XXX

Buongiorno Dottore e grazie per il suo interessamento ,dunque per darle un idea al mattino faccio fatica mettere i calzini,seduto nel letto cerco d'infilarli sul piede sperando di riuscirci alla prima volta ,oppure se da posizione eretta piano piano tento d' incurvarmi in avanti cerco di toccare le punte dei piedi con le mani.Ho un escursione ridotta a confronto di qualche mese prima e logicamente senza dolore,ora si presenta più intenso nella L1 L2 che si dirada verso il basso ed a lato . Il sintomo mi ricorda un infiammazione tendinea senza un punto ben preciso ma una zona più ampia dove duole.Spero d'esserle stato un po d'aiuto .Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Non molto. Deve consultare di persona un neurochirurgo.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano