Utente 125XXX
Salve,
desidero,per cortesia, sapere se,allorquando si è affetti da malattia emorroidaria, si può praticare ginnastica dolce, posturale, sollevare pesi(10/15 KG).Eseguire esercizi quali:sitting calf,leg extension,ellittica, tapis roulant, cyclette,bicipiti e tricipiti, pettorali, dorsali, addominali?
Qualora fosse possible, per quante volte alla settimana, si possono svolgere gli esercizi di cui sopra?
Tali esercizi rischiano,forse,di esacerbare la malattia emorroidaria o di determinare l'insorgenza di una crisi emorroidaria?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente,
la patologia emorroidaria deve essere tenuta debitamente sotto controllo da uno specialista che deve comunque essere "aiutato" dallo stesso paziente.
La pratica "dolce" di una attività sportiva che non impegni la muscolatura addominale in grandi sforzi, come per esempio la ginnastica dolce, aiuta a tenere sotto controllo la patologia emorroidaria. L'attività fisica, associata ad una sana alimentazione, infatti favorisce la motilità intestinale e riduce il rischio della stipsi: l’evacuazione difficoltosa, con feci dure, aumenta la pressione addominale e l’afflusso di sangue nei vasi emorroidari con conseguente facilità alla rottura delle stesse emorroidi e relativo sanguinamento.
Non sono daccordo sui pesi che, comunque, aumentano la tensione addominale. Per quanto riguarda i singoli attrezzi, la posizione mantenuta nel sitting calf e nella Leg non mi pare l'ideale ma dipende sempre dal grado della sua patologia.
Ellittica e tapis vanno bene, tutto il resto chieda al suo personal trainer di evitare tutto quello che possa creare tensione addominale.
Spero di esserle stato utile.
Cordiali saluti
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it