Utente 494XXX
Salve. Sono un ragazzo di 26 anni. Circa 6 mesi fa ho accusato un dolore nella zona pubica e dell'addome basso, lato destro. Attualmente mi ritrovo un gonfiore dietro testicolo destro, zona perianale, che sento fastidioso quando sono seduto soprattutto in macchina, insieme ad un lieve dolore. Il medico di base mi fece fare una ecografia addominale e scrotale, sia per vedere se ci fosse un'ernia inguinale, sia per vedere, a causa di un gonfiore, se ci fosse varicocele. L'ecografia ha escluso tutto portando il mio dottore a pensare possa trattarsi di pubalgia. Nel caso ci fosse un'infezione, infiammazione o una malattia venerea sarebbe venuto fuori con l'ecografia? Può essere davvero pubalgia? Nel caso, come si spiega quel gonfiore in zona perianale?

[#1] dopo  
Dr. Gianpaolo Sardo

28% attività
12% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
GELA (CL)
MAZZARINO (CL)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2015
Gentile utente, dai sintomi e dalla localizzazione descritta mi sento di escludere una pubalgia che ha sintomi ben precisi, dolore alla contrazione-trazione dei muscoli che insistono a livello pubico (adduttori della gamba, retto addominale, obliqui dell'addome per citare i più importanti) ed una irradiazione del dolore nelle vicinanze inserzionali.
Se l'ecografia ha escluso problematiche urogenitali, resta da capire il gonfiore perianale. Il consiglio è quello di rivolgersi ad un chirurgo per stabilire di cosa si tratta (ascesso perianale?) ed agire di conseguenza.
Spero di essere stato utile. Cordiali saluti.
Dr. Gianpaolo Sardo
specialista in Medicina dello Sport - Catania
www.studiomedicostaff.it

[#2] dopo  
Utente 494XXX

Salve. La ringrazio innanzitutto per la tempestiva risposta. Ho già effettuato una visita chirurgica in quanto, credendo di avere un'ernia, avevo intenzione di farmi operare. Il chirurgo mi consigliò un'ecografia dato che lui non sentiva o vedeva nulla di anomalo. Il gonfiore che ho è visibile in piedi, scompare quasi del tutto da disteso e lo avverto fastidioso solo quando sono seduto. Diventa più fastidioso se ho un'erezione. Non trovo una correlazione con nessun tipo di patologia. Se fosse stato un ascesso perianale, non avrei dovuto vederlo già con ecografia? Una risonanza magnetica può aiutare a trovare il problema?