Utente 119XXX
Salve, sono un ragazzo di 27 anni e dal giugno 2004 sono in cura per depressione, attacchi di panico e forte ansia. Da allora assumo quotidianamente 20 mg di Sereupin e 1 mg di Tavor. Purtroppo, da circa 1 anno, nonostante la cure, riviste senza risultati, il quadro clinico è precipitato: ora mi trovo in uno stato d'intenso esaurimento nervoso, il quale mi ha causato anche la perdita di 10 kg nel giro di 10 mesi; a questo va aggiunta, inoltre, un'importante perdita di memoria e concetrazione, associata ad una estrema spossatezza psico-motoria che mi porta a DOVER stare a letto per tempi prolungati, data l'attuale profonda debilitazione della mia struttura fisica (ossatura e muscolatura molto indebolite e spesso doloranti, conseguenti all'inappetenza cronica). Come conseguanza ovvia di tutto ciò mi ritrovo ora senza lavoro e senza aiuto da terzi: cosa devo fare per richiedere assistenza allo stato? In altre parole ho i requisiti per poter aver diritto ad un assegno di sostentamento per invalidità psico-fisica? Se sì, come devo procedere? GRAZIE MILLE! Attendo, gentilmente, Vs notizie a breve. DISTINTI SALUTI. Manuel, dalla prov. di Pavia.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Provi a postare la sua richiesta in specialità MEDICINA DEL LAVORO.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com