Utente 408XXX

Buongiorno a tutti, l
a presente per chiedere il vostro parere in merito a ciò che di seguito brevemente spiego.

Premetto che vado di corpo regolarmente e una volta al giorno; la tipologia delle feci è più o meno sempre simile (marroni da tonalità scura a un po più chiara, dipende) e raramente (anche se in alcuni periodi capita) soffro di stitichezza.
Ultimamente, direi da quando ho introdotto una dieta migliore (più ricca di verdure e cibi meno grassi) per via della Gamma Gt un po alticcia (valore tra 70 e 85), noto che quando vado in bagno e mi pulisco preliminarmente con la carta igienica (forse anche prima ma non ci avevo mai fatto caso), le feci che residuano sembrano bagnate. La forma e la consistenza a vederle sembra normale, ma sulla carta igienica l'effetto sembra invece quello.

Arrivando al punto, in sede di esame dell'Urinocoltura prescritto per un altro problema, ho fatto anche le feci e di seguito gli esiti: FECI - Aspetto: formato. Consistenza: semisolida. Colore: marrone. Reazione: acida. Muco: assente. Flora fungina: nei limiti. Fibre vegetali: nei limiti. Fibre carnee: nei limiti. Amido: nei limiti. Grassi neutri: nei limiti. Sangue occulto: negativo. Parassiti: negativo.
URINE - Colore:  paglia. Aspetto: torbido. Densità :1030. Reazione : 5 (PH). Corpi chetonici: negativo. Proteine: negativo. Emoglobina: negativo. Glucosio: negativo. Nitriti: negativo. Bilirubina: negativo. Urobilinogeno: negativo. Sedimento: 0/1 leucociti per campo, rarissime cellule di sfaldamento delle basse vie urinarie, numerosi cristalli di ossalato di calcio.

Il mio medico di base mi ha detto che è tutto ok, di bere più acqua (io bevo fuori dai pasti 1,5 l al giorno sempre).

Mi confermate la diagnosi? In particolare, cosa significa l’annotazione sul sedimento? Le feci tutto ok? L’evento descritto in precedenza è normale (carta igienica con residui di feci “bagnate”)?

In attesa di vostro gentile riscontro, cordialmente saluto e ringrazio per l’attenzione data.

[#1]  
Dr. Livio Bottiglieri

24% attività
4% attualità
12% socialità
GENOVA (GE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2016
Gentile Utente,
l'esame delle feci non denota nulla di specifico tuttavia la consistenza semisolida ed un pH acido fanno propendere per la presenza di una probabile infezione. Se non ci sono altri sintomi, non c'è motivo di allarmarsi. Rifaccia un controllo a distanza ma con tranquillità e senza fretta.

L'esame delle urine, analogamente a quello delle feci, non indica nulla di specifico, nel Suo caso.
La presenza di ossalato di calcio (unitamente ad un peso specifico leggermente più alto) potrebbe essere un segno indiretto di disidratazione ma, anche in questo caso, se non ci sono sintomi specifici, non c'è necessità di proseguire con altri esami. Provveda a seguire il consiglio del Suo medico e stia tranquillo.
Tutto il resto che vede nell'esame del sedimento è perfettamente normale.

Il residuo fecale che appare leggermente "bagnato" è correlato probabilmente alla consistenza delle feci.
E' normale poichè le feci possono essere diverse, da giorno a giorno, a causa dell'alimentazione.
Può stare tranquillo.

Un saluto,
Livio Bottiglieri
Livio Bottiglieri, M.D., Post-Grad.,
Medico Chirurgo, Specialista in Patologia Clinica
www.medicinaedoctor.net