Utente 518XXX
Salve dottore, prima dell estate vorrei iniziare un trattamento contro la mia cellulite alle gambe. Precisamente, per farle capire, alla luce si vedono come delle onde sulle cosce e all interno coscia. La mia estetista mi ha consigliato la radiofrequenza abbinata ai bendaggi che nello stesso tempo rassoda e in più alza i glutei, perché mi interesserebbe anche questo aspetto. Lei che cosa mi suggerisce su questo trattamento? Funziona o spendo soldi inutili? Un pacchetto da otto sedute mi verrebbe 550 euro. O mi consiglia altro, tipo ozonoterapia, cavitazione, carbossiterapia? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Salve.
Quando si parla di cellulite (Pannicolopatia edemato fibro sclerotica) ci si riferisce ad un complesso di caratteristiche alterazioni anatomo-funzionali che si sviluppano a partire dal tessuto dermo-ipodermico, per poi coinvolgere anche il tessuto adiposo sottostante e l'epidermide.

La cellulite nasce, quindi, come trascurabile inestetismo per trasformarsi, attraverso successivi stadi evolutivi, in una vera e propria malattia.

Per questo è fondamentale, attraverso una valutazione Medico-estetica, conoscere il substrato anatomico in cui si insedia e la progressiva evoluzione delle alterazioni che la caratterizzano; ciò è essenziale per un approccio consapevole al suo trattamento ed alla sua prevenzione.

Inoltre, sempre attraverso la suddetta visita, devono essere focalizzati i vari fattori (predisponenti, determinanti e scatenanti) che, variamente combinati fra loro, agiscono per modificare in senso patologico le varie aree dell'organismo interessate.

Da quanto suddetto, spero si renda conto che da questa postazione telematica e senza una valutazione diretta si potrebbero dare tante e diverse risposte, generiche e vaghe con conseguenti risultati inutili.

Se davvero vuole affrontare l'inestetismo più diffuso nel sesso femminile, con risultati gratificanti ed evidenti, dovrebbe rivolgersi e affidarsi in prima battuta al Medico che generalmente se ne occupa (Medico Estetico, Chirurgo Estetico, Dermatologo) per conoscere quale terapia ambulatoriale e/o domiciliare affrontare, evitando così di imbattersi nei soliti trattamenti generici e privi di qualsiasi utilità che molti propongono senza diagnosi alcuna.

Con l'auspicio di aver fatto un minimo di chiarezza, Le auguro una buona giornata.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!