Utente 112XXX
Salve, mio marito l'anno scorso ha avuto una grave emorragia cerebrale. E' stato operato 3 volte, ora è purtroppo afasico globale. Premetto che ha solo 30 anni. Mentre la logopedia gli è stata garantita ancora per un anno, la fisioterapia è stata sospesa 5 mesi fa. Gli arti inferiori si sono ripresi molto in fretta, va già in bicicletta! Però la mano destra spesso non riesce ad effettuare dei movimenti di precisione come tenere la matita nella mani o mangiare correttamente. E questa cosa è peggiorata da quando ha smesso di fare fisioterapia. Ho chiesto in ospedale se fosse necessaria altra fisioterapia ma mi hanno risposto che l'importante è che facesse alcuni esercizi a casa - che tra le altre cose fa sempre perchè ha una volontà di ferro - pensi che dopo un mese dai primi 2 interventi (avvenuti nell'arco di 24 ore per la gravità della situazione) camminava già!
Volevo sapere se secondo Lei è utile un po' di fisioterapia, pensavo naturalmente privatamente, o se bastano gli esercizi che gli fanno fare a casa.
Grazie mille.

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

da quanto da Lei descritto;

"questa cosa è peggiorata da quando ha smesso di fare fisioterapia."

si deduce che probabilmente solo gli gli esercizi, effettuati autonomamente, ipotizzo,

NON riescano a "sfruttare" tutte le potenzialità di suo marito.

L'effettuazione di trattamenti fisioterapici, a domicilio e/o in strutture pubbliche e private richiede SEMPRE, un PIANO DI TRATTAMENTO INDIVIDUALE, effettuato dallo Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione.

Se il suo medico Fisiatra di riferimento attuale, NON ritenesse opportuno proseguire con la fisioterapia, il mio consiglio è, prima di rivolgersi al fisioterapista, di far fare una visita Fisiatrica, con un altro Medico Fisiatra, inizialmente nel Pubblico, tramite il SSN, basta l'impegnativa del suo medico di base,
e solo se i tempi fossero troppo lunghi si rivolga a strutture convenzionate e/o private, che abbiano comunque la possibilità di monitorare i risultati dei trattamenti fisioterapici, eventualmente prescritti, nel tempo.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 112XXX

La ringrazio molto dottore. Il motivo per cui pensavo di fare privatamente deriva dal fatto che ho visto l'ausl oberata di lavoro. Avevo paura che il loro "non ne ha più bisogno" fosse dettato più da protocolli prestabiliti. Mi scuso se parlo cosi' francamente però la salute di mio marito è la mia priorità e se fargli continuare fisioterapia puo' essere migliorativo ho pensato al privato.
Comunque potrei sempre chiedere una vista alla sua fisiatra che non vediamo da maggio. Magari visitandolo può valutare l'effettiva regressione dei risultati ottenuti in precedenza.
Grazie mille

[#3]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Concordo con la sua decisione.

Mi tenga informato.

Cordialità. GPU
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)