Utente 136XXX
Buona sera, sono una ragazza di 24 anni; da diversi anni soffro di lombalgia ricorrente che è sempre stata curata con antidolorifici, fino al mese scorso quando la situazione è peggiorata e sono stata costretta ad una settimana di fermo. A seguito di questo evento il mio medico curante mi ha prescritto una RMN del rachide lombosacrale che ha riscontrato quanto segue:

Presenza di piccolo angioma vertebrale al corpo della terza lombare; discopatie al secondo e terzo spazio intersomatico lombare.

In secondo livello, possibile, erniazione intra ed extraforaminale a destra.

A livello sottostante, protusione discale posteriore sostanzialmente uniforme.


In seguito il medico curante mi ha consigliato una lastra alla colonna dorsale-lombare, con il seguente esito:

Rachide essenzialmente in asse.
Lieve accentuazione della cifosi dorsale.
Piccola area di tenue rarefazione scheletrica del corpo di L3, possibile piccolo angioma.
Minime note spondilosiche dei metameri lombari del tratto medio-inferiore.
Spazi discali L3-L4 e L5 e S1 modicamente ridotti in ampiezza.
In proiezione latero lateraqle presenza di tenue calcificazione lamellare di 2cm circa di diametro massimo che si proietta anteriormente all'interspazio L2-L3.


Ad oggi sono in attesa di visita dal Fisiatra, che sarà tra circa un mese.
Vorrei sapere quali sono effettivamenete le mie condizioni, se alla mia età, 24 anni è ancora possibile una correzione o cosa è possibile fare.

grazie

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

innanzi tutto desidero tranquillizzarla, poichè seppur si trascina già da diverso tempo i suoi disturbi ed il risultato degli esami strumentali effettuato dimostrano la presenza di alterazioni,

è SICURAMENTE possibile alleviare ed attenuare i suoi disturbi.

Questo è possibile, oltre che con la valutazione degli esami in suo possesso,

con un accurata anmnesi e valutazione clinica obiettiva "de visu", cosa impossibile da effettuarsi con il mezzo informatico.

Vedrà che il collega Fisiatra sarà in grado di stilarle un idoneo PROGRAMMA DI TRATTAMENTO INDIVIDUALE.

Mi tenga informato.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)