Utente 149XXX
Buongiorno,
ho 29 anni e da qualche tempo ho dei problemi che sono stati attribuiti alla cervicale. Due settimane fa, all'improvviso, ho avuto una vertigine (cosa che non era mai successa prima) e da quel momento provo una sensazione pressochè costante di sbarellamento, anche la vista è alterata e inoltre provo un senso di spossatezza perenne. All'inizio ho pensato potesse trattarsi degli effetti collaterali della pillola anticoncezionale, che assumo da qualche mese, sono andata dal mio medico di base che invece ha escluso l'ipotesi della pillola e mi ha consigliato di fare una lastra alla colonna cervicale. Il responso della lastra recita: "Verticalizzazione della fisiologica lordosi. I singoli metametri non presentano significative alterazioni patologiche con spazi discali conservati". Quando il medico ha visto la lastra ha detto che i miei disturbi derivano sicuramente da questa verticalizzazione della cervicale e mi ha consigliato 10 sedute di fisioterapia. Ieri sono stata anche da un osteopata che, dopo aver visto la lastra, ha confermato l'ipotesi del mio medico. Dopo una serie di manipolazioni la visita si è conclusa e tra 10 giorni vuole rivedermi per un controllo. Le domande che pongo ai medici che vorranno rispondere sono: 1) posso effettivamente essere sicura che i miei problemi derivino sicuramente dalla cervicale o mi conviene fare altre indagini? 2) devo fare le 10 sedute di fisioterapia oppure posso affidarmi solo alle cure dell'osteopata? Come si sarà capito sono un pò preoccupata, anche perchè tra un mese dovrò passare un periodo all'estero per lavoro e dovrei essere in forma. Vorrei quindi individuare con certezza la causa di questi problemi per potermi muovere subito nella giusta direzione.
Grazie infinite
Attendo il vostro parere

[#1]  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gent.ma Sig.ra, i sintomi possono senz'altro ascriversi alla rettilineizzazione della colonna cervicale, derivante in genere o da un pregresso colpo di frusta o da un atteggiamento antalgico instauratosi col tempo. L'unica altra causa da indagare è il funzionamento dell'orecchio interno ( anch'esso potenzialmente causa di vertigini e/o capogiri) e per accertarlo è sufficiente una visita ORL. Per rispondere alla seconda domanda, Le consiglierei, dopo la visita ORL, di affidarsi con fiducia alla fisioterapia tradizionale. Mi faccia sapere, se vuole. Cordialità.
Dr.ssa Emy Brunello

[#2] dopo  
Utente 149XXX

Gentile dottoressa la ringrazio della risposta.
Farò senz'altro un controllo dell'orecchio. Mi pare di capire che lei esclude possibili cause ulteriori e questo mi rincuora. Secondo lei, qualora l'orecchio fosse a posto, dovrei fare le 10 sedute di rieducazione motoria individuale segmentale cervicale prescritte dal medico di base? L'osteopata non ha parlato di fisioterapia e quindi mi chiedo cosa fare..
Altra domanda: quali sono gli accorgimenti quotidiani consigliati a chi, come me, ha o ha avuto questo tipo di problemi?
Grazie ancora

[#3]  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gent.ma Sig.ra, se l'orecchio non fosse responsabile della patologia farei senz'altro la rieducazione, ma a dire il vero con la sua rettilinizzazione essa ha una valenza a prescindere da questo. Gli accorgimenti quotidiani, che mi auguro Le saranno spiegati meglio nelle sedute di rieducazione, sono quelli di evitare il sovraccarico funzionale del segmento cervicale (es. portare a lungo pesi con gli arti superiori, usare a lungo gli stessi in sospensione come nel gesto di stendere in alto il bucato, evitare posizioni coatte prolungate, come davanti al PC, etc.). Mi auguro di esserLe stata d'aiuto. non esiti a farmi sapere. Cordialità.
Dr.ssa Emy Brunello