Utente 167XXX
A seguito frattura scomposta polso destro per caduta (2-4-10), rimediata con trazione e gesso per 35 gg (fino a spalla per 15 gg poi ridotto a sottogomito) si accusava, dopo rimozione gesso (7-5-10), dolore notturno a spalla ds con riduzione dei movimenti. Da visita Fisiatra si esegue Eco (4-6-10: Presenza di sottile falda di versamento in sede scapolomerale e nella borsa sotto acromion deltoidea. Disomogenea ipoecogenicità al terzo distale del tendine del sovraspinato, da riferire a manifestazioni di carattere entesitico, senza immagini di soluzioni di continuo. Regolare il reperto del tendine del sottospinato, del capolungo del bicipite brachiale e del sottoscapolare)e ciclo di fisioterapia di 20 sedute (5 a settimana). Al termine parziale miglioramento articolarità ma persistenza di doloro al movimento: richiesta esecuzione RM, proseguimento altre 20 sedute fisioterapiche e 10 sedute Tens.
Da RM (16-7-10) risulta: critica riduzione dell'ampiezza dello spazio acromion - omerale determinante impingement syndrome espressa da netta entesite del sovraspinato che mostra fissurazione iuxta inserzionale. Tendine del sottospinato regolare. Falda liquida nella borsa acromion deltoidea e nella guaina di scorrimento del tendine del capolungo del bicipite brachiale. Tendine del sottoscapolare nei limiti. Segni di artrosi acromionclaveare. In conseguenza di ciò ed in assenza di benefici sulla sintomatologia dolorosa con Tensterapia, Fisiatra sospende sia Tens che fisioterapia prescrivendo Lenotac cerotti per 8 gg. In attesa di prossimo controllo da effettuarsi il 30-7 p.v. Dolore diminuito purchè siano limitati i movimenti a spalla.
Nonostante tutto quanto fatto sino ad ora non si vedono miglioramenti sostanziali e per questo si chiede un parere in merito.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
12% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

visto il suo racconto, gli scarsi risultati terapeutici ottenuti ed altri dati che emergono,

credo possa essere utile consultare un chirurgo ortopedico che si occupa di patologia della spalla,

per un attenta valutazione obiettiva.

Cordialità.
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)

[#2] dopo  
Utente 167XXX

Egr.Dottore
La ringrazio per la pronta risposta. Vedrò di consultarmi col mio medico di base e seguire il suo consiglio. Nel frattempo ritiene che sia corretto sospendere la fisioterapia o non sia invece meglio proseguirla?

Grazie anticipatamente e saluti