Utente 186XXX
A seguito della frattura composta dell'apice del peroneale sx, ho portato 10 gg una valva gessata e per latri 20gg un tutore tipo walker ad articolazione fissa, in totale assenza di carico.
Il giorno 28 - al 30esimo giorno - lo specialista alla rimozione del tutore ha riscontrato un forte edema della parte superiore e posteriore del piede che ha giudicato normale vista la totale assenza di carico per 30gg e dolore ai tendini esterni della gamba.
Ha diagnosticato la frattura guarita mediante manipolazione dell'arto, e mi ha detto di applicare il carico completo e di iniziare la fisioterapia.
Ho fatto i primi 2 giorni di fisio(tecar, magneto, più movimentazioni segmentali e ginnastica propriocettiva), ma in posizione eretta non riesco a poggiare completamente il peso e ruotare il piede per la camminata, senza sentire molto dolore posteriormente, e nella parte esterna ed inferiore del piede. Se da seduta provo ad allungare il tallone verso il basso mi sento bloccata posteriormente. Non riesco assolutamente a reggermi sulle punte dei piedi, nè tantomeno a sollevarmi (non ho assolutamente spinta).
Se provo ad applicare da ferma il carico completo (oscillando il peso da dx verso sx e viceversa), sento più dolore in fase di scarico che di carico.
Il fisiotepista mi guarda perplesso e pare non capire le ragioni di questi dolori.
Che mi consiglia di fare?
Grazie

[#1]  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
4% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

avere dolore,

in particolare nei primi giorni di trattamento,

è abbastanza normale.

Consultandosi con il Suo Fisiatra e Fisioterapista di riferimento,

potrebbe essere
1)utile assumere degli antidolorifici, mezz'ora prima del trattamento;

2)effettuare gli esercizi in carico con più gradualità.

Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)