Utente 237XXX
Gentilissimi,
lo scorso 7 novembre son stata vittima di un incidente stradale. Mi sono schiantata sul guard rail ad una velocita di circa 100 km/h. E' scoppiato l'airbag e la cintura mi ha provocato un forte dolore al torace che mi e passato dopo quasi un mese dall'incidente. In ospedale mi hanno fatto radiografie, esami del sangue ecc senza trovare fortunatamente nulla di rotto o fuori posto.
Un mese dopo l'incidente pero ho cominciato ad avvertire dolori al collo e alla schiena che mi portavano alcune volte anche nausea. Sono andata da un fisiatra che mi ha diagnosticato una contrattura alla schiena. Mi ha prescritto delle sedute di terapia in piscina...che non ho portato a termine, ne ho fatte metà perchè in piscina era cosi freddo che mi son presa la bronchite. Ad ogni modo non avevo visto miglioramenti.
Ieri ho provato ad andare da un osteopata....sono disperata non so che fare per curare questa contrattura. Mi stanco a stare in piedi ferma, a stare seduta, a camminare....i miei dolori cessano solo quando sono distesa. Volevo rivolgermi ad un massaggiatore...ma non sò se possa essere una buona idea.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mirko Parabita

28% attività
4% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
GINOSA (TA)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2004
Egregia signora,
per quanto attiene i dolori che avverte possono certamente essere imputati al trauma diretto indotto dalla tensione della cintura di sicurezza ed al trauma distrattivo indiretto a carico del rachide cervicale: mi permetto di interpretare il suggerimento postoLe dal Collega che Le suggeriva di andare in piscina...forse, più che in una piscina "normale" si intendeva una piscina riabilitativa (un ciclo di idrochinesiterapia), ossia un ambiente nel quale la temperatura dell'acqua è più alta del normale (intorno ai 34°) e che serve, appunto, per favorire il rilassamento muscolare
Sarebbe pertanto opportuno che svolgesse tali trattamenti in ambiente idoneo, così come, avendo Lei una attuale disabilità, è opportuno che svolga dei trattamenti riabilitativi che Le dovranno essere prescritti dal Fisiatra, prima di rivolgersi ad un massaggiatore (cosa che mi trova assolutamente in disaccordo, tutt'al più dovrebbe rivolgersi ad un Fisioterapista, sempre previa prescrizione specialistica) o ad un osteopata; lo specialista saprà poi indicarLe quali trattamenti effettuare, se solo di ordine motorio o associati a terapia strumentale ed eventualmente suggerirLe anche uan adeguata terapia farmacologica

Cordiali saluti

PS mi permetta una battuta, vada più piano!!
Dr. Mirko Parabita