Utente 248XXX
salve ho 31 anni non bevo non fumo ho praticato attivita' a livello agonistico per circa 6 anni, da alcuni anni soffro di dolori al lato sinistro del petto ke partono da appena sotto la gabbia toracica e si irradiano fino alla spalla sinistra, ed aumentano quando inspiro profondamente o effettuo alcuni movimenti, il problema piu' fastidioso è ke oltre al dolore ho sempre l'impressione di non riuscire a respirare a sufficienza, mi spiego ,se parlo x un po' mi devo fermare x riprendere fiato o se faccio le scale mi si alzano subito troppo i battiti cardiaci,in piu' in certe posizioni tipo fare gli addominali schiena a terra (o anche fare l'amore nella stessa posizione )mi provoca una subitanea mancanza d'aria, il tutto si presenta 3-4 volte all'anno per il restante periodo faccio tutto senza problemi ....ho gia' fatto holter , ecg, ed ecocardio tutti negativi...volevo sapere se questi malesseri possono essere imputabili al mio lavoro, faccio il metalmeccanico e tutti giorni sposto circa 11 tonnellate di peso complessivo, e se le contratture dei muscoli del torace possono provocare per compressione la mancanza di fiato che accuso.grazie in anticipo x la risposta

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Egr. paziente il tutto a suo dire si presenta 3-4 volte l'anno, mentre il tipo di lavoro , spostare 11 tonnellate di peso, lo esegue tutti i giorni feriali.
Quindi già escluderei il tipo di lavoro. Io penserei più ad un fatto di ansia, ad un problrema neurovegetativo di cui lei soffre che ad una patologia organica, se già i cardiologi hanno escluso qualsiasi interferenza cardiologica o polmonare.
Saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 248XXX

grazie per la risposta dottore...vorrei sapere cosa intende per problema neurovegetativo? scusi l'ignoranza ma non sono avvezzo ai termini medici,non ho mai pensato ad un problema polmonare e non ho mai fatto indagini in quel senso...secondo lei quale approfondimenti dovrei fare per escludere problemi hai polmoni?

[#3]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Egr. paziente, intendevo dire uno stato ansioso che lei certamente ha e di cui ne è, credo, al corrente.
Stia più sereno ed eviti qualche stress di troppo.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -