Utente 207XXX
Salve, vorrei sapere se un cico di infiltrazioni con acido ialuronico potrebbe aiutarmi e quali controindicazioni potrebbe avere in seguito ad una frattura bimalleolare con la seguente RMN:

Al controllo odierno si apprezza irregolarità del profilo corticale del malleolo peroneale con areole iperintese endosse e relativi fenomeni reattivi fibro sinoviali limitrofi sia articolari che superfiziali con imbibizione edematosa dei tessuti molli superfiziali limitrofi.
Coesiste in corrispondenza del terzo maleolo distale della membraba interossea si apprezza, nelle sequenze in coronale, area lineariforme ipointensa in soppressione del grasso ed in t1w (artefatto ?)
Iperemia del ventre muscolare del t.flessore lungo dell'alluce e dei muscoli peronei.
Irregolarità del profilo corticale articolare della tibia coesistono areole di osteocondropatia ed aree iperemiche endose alcune delle quali assumono aspetto lieariforme.
Aspetto disomogeneo de LPAA con falda fluida limitrofa.

Grazie 1.000

[#1] dopo  
Dr. Giulio Pio Urbano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
8% attualità
16% socialità
RHO (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile utente,

le controindicazioni della terapia infiltrativa sono le comuni e classiche controindicazioni legate:
- all'esecuzione della terapia infiltrativa (tecnica infiltrativa effettuata rispettando le comuni norme antiseptiche e di pratica esecutiva);
- all'inoculo del farmaco ben riportate nel foglietto espositivo ("bugiardino") presente nella confezione di tutti i farmaci.

Per quanto riguarda:

". . . se un ciclo di infiltrazioni con acido ialuronico potrebbe aiutarmi . . . ",

in modo del tutto arbitrario ed intuitivo,
vista l'impossibilità di un esame obiettivo "de visu",

personalmente non mi aspetterei una risoluzione dei suoi disturbi ma solo un eventuale diminuzione/miglioramento.

Cordialità
Urbano Giulio Pio MD
Specialista Medicina Fisica Riabilitazione
e Psicoterapia
3398917774(h16-20)