Utente 306XXX
Buongiorno
Volevo chiedere un'informazione.
Quasi due mesi fa mi sono recato al pronto soccorso per un controllo alla gamba destra dolorante più che altro da seduto: risultato lombosciatalgia dx (NO EPISPINALGIA).
La stessa sera dietro consiglio mi reco da un massaggiatore/osteopata, il quale mi fa sdraiare sul suo lettino, mi tocca la schiena in un paio di punti, mi tira un "pugno" centro schiena. Poi mi fa girare a pancia in su, mi fa un trust cervicale e un trust/movimentazione iliaco-sacrale verso destra e uno verso sinistra (come l'ha chiamato lui) durante i quali ho sentito scrocchiare ampliamente la zona.
tutto questo in pochi minuti.
Una volta in piedi non sentivo ne benefici/ne peggioramenti.
Poche ore dopo al mattino mi alzo dal letto ed avevo la zona lombosacrale intoccabile neanche per sfiorarla con un dito. Con colonna vertebrale dolorante da L4 in giù sul sacro che si ripercuote sulle gambe causandomi una lombosciatalgia bilaterale. (il dolore era esagerato proprio nella zona degli "scrocchi").
Ancora dopo 45gg; le gambe stanno un po' meglio ma la colonna è sempre dolorante.(epispinalgia da L4 a S1 ecc)
Ho chiesto spiegazioni. mi dice che lui non ha toccato zone infiammate e la prox volta di andare da un medico, anche se a me sembra un'idiozia: avevo una lombosciatalgia, dalla gamba fino al gluteo (no epispinalgia), e con una movimentazione iliaco sacrale secondo me vai ad agire in mezzo alla zona, con uno strappo di una certa entità, giusto?
Oggi dopo tutti questi gg, antinfiammatori di ogni tipo sono praticamente KO non riesco ad andare a lavoro, a stare seduto, ho fatto esami su esami rmn lastre visite neurologiche, ecografie e gli esami non evidenziano nulla.
Vorrei avere un parere se quei trust iliaco sacrali mi abbiano potuto creare una situazione del genere.
Grazie
Francesco

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Roccalto

24% attività
8% attualità
12% socialità
TERNI (TR)
ORVIETO (TR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Buongiorno Francesco,
per cercare di inquadrare i suoi sintomi in una corretta diagnosi è assolutamente necessario sottoporsi ad una valutazione specialistica da parte di un collega che si occupa in maniera specifica di patologia vertebrale,cosa che in questi due mesi non è stata fatta,infatti le figure professionali che lei ha riferito sono il medico di pronto soccorso, il neurologo,ed un massaggiatore/osteopata,figure di tutto rispetto,ma non adeguate dal mio punto di vista alla soluzione del suo problema.
Un messaggio importante che mi preme farle capire è quello che gli accertamenti eseguiti come le Rxgrafie e la RMN vanno analizzate, lette ed interpretate da chi conosce i suoi sintomi e riesce a trovare una correlazione clinica con le immagini e quasi sempre ciò non avviene perchè il radiologo che referta gli esami non conosce i disturbi dei pazienti che si sono sottoposti a quegli stessi esami,pertanto è di fondamentale importanza far vedere i suoi accertamenti allo specialista di patologia vertebrale al quale lei si affiderà
Cordiali saluti
Dr. Salvatore Roccalto

[#2] dopo  
Utente 306XXX

Buongiorno,
mi scusi se ho tralasciato...
in questo periodo ho fatto anche due visite ortopediche, nelle quali sono state visionate lastre e rmn lomb sacr ecc. risultato è un infiammazione deve usare il voltaren.
Cmq quello a cui mi riferivo: lo strappo causato dall'osteopata può crearmi un infiammazione ai nervi sulla colonna, che prima non avevo?
grazie
Francesco