Utente 106XXX
Buonasera , ho da tre anni un bruciore inguinale, che si accende e si irradia fino al pube e scende sotto fino al gluteo. Ora premesso che ho fatto Rm colonna vertebrale dove dice che o doschiintersomatici l4-l5 e l5-s1 presentano spessore e segnale in T2 inferiore alla norma per fenomeni degenerativi e debordano posteriormente nel canale evertebrale a sede mediana e paramediana bilaterale improntando lievemente il sacco durale. Due ecografie inguinali dove non è stata riscontrata nessun ernia inguinale. Una RM pelvica dove niente è stato riscontrato. Premesso che i medici che mi hanno visto si sono divisi tra lombalgia , crualgia , sciatalgia , e pubalgia dovuta dall'entesite degli adduttori, anche qui fatta ecografia il muscolo risulta e risultava integro. Qualcuno potrebbe aiutarmi ??? non so piu' che fare!!!! On tutto cio' mi fa male la schiena. Per cio' che riguarda la schiena il medico ortopedico e il neurochirurgo ,mi hanno detto che a loro parere non è questa ce mi puo' causare questo bruciore. quando mi fa male la schiena mi brucia la gamba sia dietro che interno coscia. L'unico sollievo l'ho trovato con un fisiatra che mi ha applicato il teping neuro muscolare (6 applicazioni) e 4 massoterapia con tanto manipolazione lievi. non so piu' che fare giuro . A giorni ho un appuntamento con un ennesimo medico stavolta ho scelto un medico sportivo specializzato in pubalgia. Il problema che tuti dicono pubalgia ma nessuno mi specifica da cosa cioe' muscolare , nevralgica , addominali o non so quante altre definizioni possono esserci. Se avete qualche consiglio lo accetto ben volentieri. Se sara' possibile rifarp' tutti gli esami con contrasto questa volta.Attualmente mi sono recata da una medico fisico riabilitativo che ritiene io abbia una nevrite con lombalgia acuta. mi sta curando con lirica 75g e nicetile , e sirdalud... niente di nuovo . Quando l' ho chiamato dicendo che a seguito di uno sfrozo con la schiena causa il lavoro , si è riscatenato tutto mi ha detto che non sono legate le due cose ...a me sembra strano ci deve essere una connessione con qualcosa .non è possibile che nessuno mi dice questo bruciore che si scatena da dove provenga!!! O almeno non trovo possibile , e questo a detta dei medici che una piccola protusione o punta d'ernia mi scateni cio'. Onestamente io penso a una diramazione dello sciatico intrappolato da qualche parte!! Per favore qualsiasi suggerimento è ben accetto!!!!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Stella

32% attività
8% attualità
16% socialità
PADERNO DUGNANO (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Buongiorno,
il dolore urente (bruciante) è abbastanza tipico della neuropatia periferica.
I sintomi che lei prova potrebbero essere riferibili ad una cruralgia dovuta alla protrusione erniaria.
I farmaci di prima scelta sono gli anticonvulsivanti ( pregabalin e gabapentin) e antidepressivi (duloxetina). Non sono invece efficaci i miorilassanti.
I dosaggi efficaci debbono essere individuati con regole precise che il suo Medico o meglio un terapista del dolore potranno valutare con un esame clinico diretto ed il monitoraggio della terapia e degli eventuali effetti collaterali

Cordiali saluti
Dr. luigi stella
Specialista in Anestesia e Rianimazione - Terapia del dolore.
www.dolore-e-sollievo.eu
info@sollievo.center

[#2] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gent.le utente,
concordo con il collega che mi ha preceduto circa la parte concernente il trattamento farmacologico di scelta (Gabapentin, Pregabalin e Duloxetina) meglio ancora se gli ultimi due vengono assunti in associazione.
Circa la tipologia del dolore che lei descrive come urente/bruciante è con ogni probabilità un "dolore neuropatico" ovvero da sofferenza/lesione di una o più radici spinali ovvero di un nervo periferico in regione crurale (inguine e regione mediale coscia).
Lei dice di aver eseguito una RM del rachide lombosacrale che avrebbe evidenziato due protrusioni di materiale discale degenerato a livello L4-L5 ed L5-S1.
Il territorio di innervazione delle radici spinali ai livelli suddetti non corrisponde al sito dove dice di aver dolore. La innervazione sensitiva L4-L5 concerne la regione antero-laterale della gamba ed il dorso del piede mentre L5-S1 riguarda la regione posteriore di coscia, gamba e regione plantare.
A meno che al medico radiologo che ha refertato la sua RM non sia sfuggito qualcosa situato più in alto a livello della colonna lombare mi sentirei di ipotizzare una sofferenza della componente sensitiva del nervo femorale che origina dalle radici spinali L2-L3 ed L4, decorre nella pelvi, attraversa il muscolo psoas all'interno del bacino che poi abbandona passando al di sotto del legamento inguinale per portarsi nella regione mediale della coscia. Anche solamente un conflitto con il suddetto legamento può generare irritazione del nervo e quindi dolore urente nel territorio di distribuzione sensitivo. Sono possibili altre cause organiche che, tuttavia e fortunatamente, sembrerebbero escluse dalla RM pelvica. Che fare?? Una semplice elettromioneurografia con studio particolareggiato del nervo femorale e dei muscoli da questo innervati sopratutto se concomita un deficit anche lieve di forza della flessione della coscia sul bacino.

Cordialmente,
Dr. Otello Poli
http://trepinilab.it/servizi/specialistica/neurologia/
http://www.europeanhospital.it/uos/neurologia_clinica.html

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#3] dopo  
Utente 106XXX

Buonasera grazie della Vs. risposta. Allora io ho vari dolori alla gamba ,interno coscia fino al ginocchio , retro coscia per capirci da dove c'è l'ischio a scendere giu', la zona esterno coscia non mi fa male piu' tanto solo in fase acuta . Anche il dorso del piede a volte fino al pollice, infine pube davanti zona alta e quello che piu' non tollero questo bruciore a volte pungiglione che sento nella zona ischio con un bruciore da lieve a forte entita' che prende in quella zona penetrando fin dentro(e per dentro intendo sembra entrare nel canale vaginale, ma non è lì è come se fosse una cosa parallela esterna) con irradiazione poi sotto la natica. Il bruciore invece a zona inguinale anteriore (quello che attacca al femorale per capirci) è sempre presente ma non mi disturba molto perche' si accentua di meno e di solito quando avviene brucia anch'esso, a volte anche con dolore sordo nel senso che è un dolore come se avessi una botta due tre colpi e poi il bruciore che s'irradia in tutto la zona inguinale .E' difficile spiegarmi perche' i movimenti che mi scatenano questo bruciore sono due o di tipo compressione (seduta in auto e compressa sul pube) o di tipo estensione come se facessi uno slancio a gamba estesa dietro e busto e braccia in avanti e io mi sento tirare tutto dalla schiena alla gamba.
Gli ortopedici che mi hanno visto hanno fatto tutti i movimenti che per loro possono causare dolore e io non ho provato nulla perche' in quelle posizioni io non accuso dolore a meno che non mi trovo in una situazione di infiammazione acuta. Gli ultimi due attacchi avuti sono stati dopo aver sforzato la schiena.Le mie protusioni lievi , non ernie franche, non sono stata prese in considerazione dai medici perche' per loro è impossibile che possano creare cio'.Ecco perche' io non riesco ad accettare questa cosa. Per cio' che concerne le vertebre l'unica persona del quale ho un la diagnosi qui davanti a me , che ha dato indicazioni simili alle sue Dott.Poli è stato un fisiatra che mi ha scritto sul libretto delle sedute da effettuare queste diciture :D12 ,L2 L3,L5-S1 , sciatico DX, SIPS DX BLOCCATA. Ah in ultimo la RM fatta evidenzia una piccola protusione anche L3-L4 non menzionata. In ogni caso il fisiatra mi ha fatto delle applicazioni di Taping e 4 massoterapie che mi hanno fatto stare bene 7-8 mesi. Se mi rivolgo alla neurochirurga per la elettromioneurografia riuscirebbero a dirmi se la sofferenza del nervo è dovuta a queste piccolissime protusioni non prese in considerazione da nessuno , o se è il nervo in se stesso che non si disinfiamma??? Cmq io ho terminato la cura di lirica che è come il gapapentin aumentata a due capsule al giorno x 10 giorni, e di nicetile ma niente di nuovo. La Dottoressa Medico in riabilitazione e medicina fisica mi ha parlato di nevrite , ma ha parlato anche di nervo intrappolato o compresso.Allora se il nervo è intrappolato o compresso perche' al posto di curare solo la nevrite non lo si fa sbloccare?MAH!!
NEL caso ci sia un conflitto con il legamento cosa potrebbe causarlo , un conflitto nervo -legamento o muscolo legamento....questa cosa mi interessa moltissimo perche' sento di essere d'accordo anche l'idea del conflitto con il legamento ,xke' quando si scatena il bruciore a livello inguinale sembra che si forma un cordoncino che va in tutto l'inguine ed si ispessisce e brucia e i legamenti infiammati bruciano ed io so che nelle RM i legamenti si vedono se sono rotti non se sono infiammati!!!!!!.Scusatemi ma sono stanca..Comunque ho due ennesimi appuntamenti con due medici uno ortopedico e uno che tratta la muscolo scheletrica ..vedremo. Mi rivolgero' cmq al mio neurologo e anche ad un terapista del dolore che gia' mi hanno menzionato in zona. Vi ringrazio ... a mali estremi estremi rimedi vado via da qui.... ah considerate comunque che la prima diagnosi in fase acuta-inizale fu di lombosciatalgia + pubalgia da entesite degli adduttori...che devo dire hanno sbagliato tutto visto che il muscolo stava bene, ma queato l'ho saputo perche' io mi sono andata a fare un'ecografia non perche' me lo hanno detto??Se avete altri consigli che potete suggerirmi vi ringrazio. Grazie ancora cordialissimi saluti.

[#4] dopo  
Utente 106XXX

Buonasera , ho ricominciato tutto punto e a capo. SOno stata dal fisiatra , un fisiatra che cura giocatori a livello agonistico che mi ha fatto semplicemente abbassare la schiena in avanti e toccare la punta dei piedi...(mi si piegava il ginocchio destro perche' mi tirava la gamba tra interno ed retro coscia). Poi mi ha fatto mettere il piede destro sul ginocchio sinistro(con gamba aperta) e viceversa e mi ha detto non puoi avere una pubalgia se fai questo. Esami richiesti Rm Lombosacrale , rx rachide in toto+bacino +arti inferiori. Sono stata dal mio medico curante che avendo riesaminato le vecchie RM ha rivisto le protusioni L3-L4 , L4-L5 , L5-S1 , e mi ha prescritto tutto quello che ha detto il fisiatra tranne la RX degli arti inferiori (perche' ritiene che per vedere eventuali disimmetrie bastano le altre due) e in piu' una EGM AD AGO+VCM+VCS ARTI INFERIORI ,dicendo CHE SE C'è UN DANNO AL NERVO si capisce bene quale nervo interessato sia quello che mi brucia , poi non so cosa puo' stabilire l'egm a parte cio. Inoltre il fisiatra ritiene che sia una lombo crualgia che interessa una diramazione dello sciatico..non voglio errare nell'esprimermi ma essendo che mi tira dietro la gamba e il bruciore è dove sta l'osso dell'ischio cosi si presuppone. Cmq penso che tutti questi esami qualcosa diranno...anche perche' mi inizia a far male anche il ginocchio!!!!!!grazie ancora cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 106XXX

Salve , mercoledì 16-10 andro' a fare la RM lombosacrale e le RX rachide in TOTO e RX bacino. Giovedi l'EGM ad ago+vcs+vcm ari inferiori. Per cio' che concerne invece la terapia farmacologica ke mi ha prescritto a fine agosto la dottoressa (medici-chirurgo) in medicina fisica e riabilitativa nonso se sguirla ancora o meno,perche' ho chiamato la dottoressa e mi ha detto di prendere un'altra scatola di lirica ,una alla sera la grammatura è di 75 gr, questo circa due settimane fa. in totale 3 scatole di lirica e 2 di nicetile .Ora onestamente a me sembra che a parte il lirica e dirmi che devo fare della massoterapia alla schiena,non sapeva che altro dirmi , perche' mi ha detto vedi come ti senti e ti regoli se venire o no. BOH!!! CMq vedro' che risultati avro'.Se dalle immagini RM o RX esce una compressione del nervo , risolvendo questa, sperando che si possa fare in ambito fisiatrico o osteopatico , altrimenti vado ad operarmi gia' ho deciso, il bruciore che manifesto all'osso dell'ischio sopratutto potrebbe risolversi???O devo specificatamente fare anche la cura farmacologica e detto chiaramente cambiare medico???. CMq toradol e muscoril su di me hanno un buon effetto, anche se in totale ne ho fatte solo due l'ultima piu' di dieci giorni fa , e sto evitando proprio perche' devo fare gli esami. .E quello che mi crea piu' fastido perche' lo accuso a livello pubico-vaginale. Ho comunque notato che tenendo la gamba distanziata dal contatto con il corpo e il muscolo teso , il bruciore lo tollero meglio, e come se si calmasse un pochino. Ho anche notato un forte dolore nella zona lombare destra e che la schiena mi fa male quando mi inclino in avanti circa 45 g. Vi ringrazio ancora. e mi scuso ma sembra che , anche se so che è difficile , non trovo nessuno che sappia indirizzarmi correttamente tra gli esami da fare e i diversi medici da consultare.Io sono convinta che c'è un contatto ,qualcosa che comprime il nervo , se si riesce a mettere insieme , con una buona riabilitazione secondo me mi riprendo...

[#6] dopo  
Utente 106XXX

Salve ho avuto i risultati della RM e delle RX.Li riporto :

RM RACHIDE LOMBOSACRALE
SEQUENZE DI ACQUISIZIONE :spin echo T1w sul piano sagittale e sulpiano assiale,fast spin echo T2w sul piano sagittale.

Giudizio diagnostico :
Nuclei intraspongiosi di schmorl sulle limitanti somatiche del tratto compreso da D11 a L4.
Inizlai irregolarita' spondilosiche margino-somatiche ed interaposifisarie. Canale vertebrale di normale ampiezza.
Il disco intersomatico L3-L4 presenta spesore ridotto e segnale in T2 inferiore alla norma per fenomeni degenerativi e protude nel canale vertebrale a sede mediana e paramediana bilaterale, lievemente piu' evidente a destra , comprimendo il sacco durale.
A livello di L4-L5 e L5-S1 modetse protusioni discali a sede posteriore mediana i paramediana con impronta sul sacco durale.
Minime impronte discali sullo spazio subaracnoideo anteriore si apprezzano a livello di D12-L1 , L1-L2 e L2-L3.
Cono midollare in sede , di normale morfologia e segnale.


Risultati RX :
Atteggiamento scoliotico del tratto dorso -lombare.
disimetria del bacino (+10 mm a destra).


Per protude si intende ernia o protusione importante cioe' grande. Che cosa è il sacco durale ??
Ora considerando tutto cio' , è normale il bruciore crurale , sopratutto nella zona ischio fin dentro ,che accuso piu' forte delle rimanenti infiammazioni.
COsa mi consigliate di fare ??? Farmaci,Osteopata , fisiatra , si che esiste il laser per le protusioni è una cosa fattibile , considerando che sono protusioni importanti.Forse chi ha l'ernia conclamata stara' peggio di me , ma io queste infiammazioni non le tollero' piu' dopo 2 anni e mezzo.

I risultati dell'elettromiografia non li ho ancora . Vi ringrazio . Cordiali Saluti.Grazie.