Utente 347XXX
Buongiorno;
Anzitutto i miei dati: sono maschio, ragazzo di 23 anni, peso 65Kg per 1,70mt circa. Ecco il mio problema:
Da qualche tempo (3-4 mesi) avverto un leggero fastidio nella parte interna del ginocchio sx (la zona centrale del ginocchio rivolta verso l'altro ginocchio). Tale fastidio NON è costantemente presente, ma, ultimamente, appare sempre con maggiore frequenza, generalmente in occasione di "uso" più intenso del ginocchio (ad esempio quando esco a correre) manifestandosi con una lieve difficoltà acuta nel passare da un piegamento da un estremo all'altro. Il dolore, così come viene, scompare da solo nel giro di poco (di solito appena il ginocchio torna a riposo) lasciando a volte solo un piccolo fastidio che si affievolisce pian piano. A seguito di ciò il medico mi ha prescritto una TAC dalla quale risulta:

"Versamento reattivo disposto sul piatto tibiale di sinistra; ipodenso per edema flogistico il corno posteriore del menisco mediale. Ispessimento iniziale della sinovia nello spazio adiposo di Hoffa. Conservato l'apparato legamento, in asse la rotula con falda di versamento retro-rotuleo."

Visto il referto il medico di base mi ha spiegato che si tratta di una lieve infiammazione con formazione naturale di un pò di liquido all'interno dell'articolazione, niente di eccezzionale dunque. Mi ha poi prescritto come cura 1 mese di riposo e un ciclo (20 giorni circa) di pastiglie a base cortisonica. La mia preoccupazione tuttavia rimane alta per due motivi: dopo l'inizio del "riposo" e della cura (da inizio maggio) il problema sembra non cambiare per nulla se non addirittura avvertire l'articolazione più "arruginita". Inoltre cosa più importante , in particolari movimenti, quando distendo il ginocchio (ad esempio in auto schiacciando la frizione) sempre più spesso sento scricchiolare, un"tac-tac" secco, come se all'interno qualcosa si spostasse o assestasse (nella parte superiore-frontale). E questo mi preoccupa assai. Adesso io ho praticato fin'ora regolarmente sport, soprattutto alpinismo, snowboard, corsa e ciclismo su strada (2-3 volte a settimana) e mi chiedo, posso continuare tranquillamente? Non corro pericoli di danneggiamenti ulteriori? Se si tratta di un'infiammazione dopotutto come mi ha detto il medico dovrebbe regredire e tornare tutto alla normalità giusto.
Ps: a casa ho a disposizione un'apparecchio per la magnetoterapia, e bene usarlo, può portare benefici?
Ringrazio in anticipo per un'eventuale risposta e porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
Non ha specificato se il dolore al ginocchio sia insorto dopo un trauma. Generalmente il menisco non si "infiamma" ma si rompe o si degenera. Ora, siccome lei è una persona giovane, trovo improbabile una sua degenerazione.
Comunque la lesione del menisco deve avere necessariamente un riscontro clinico, a volte più attendibile dello stesso esame strumentale. Le consiglierei pertanto di rivolgersi ad uno specialista traumatologo per farsi visitare il ginocchio.
Saluti
dr Pasquale Bergamo

[#2] dopo  
Utente 347XXX

Salve; anzitutto La ringrazio per la cortese risposta.
Le posso poi dire che il dolore non è insorto in seguito ad alcun trauma ma in maniera del tutto spontanea e proprio questa origine ignota mi preoccupava.. In ogni caso ho provveduto in questi giorni a fissare un appuntamento con un ortopedico per una visita e una diagnosi più diretta del problema.

Ringraziandola ancora, porgo distinti saluti.