Utente 650XXX
Salve,ho una forte pubalgia da circa 6 mesi,ho cercato di curarla con riposo,trattamento di oki,laser,ultrasuoni,sedute dall'osteopata,e come ultima spiaggia ho effettuato delle sedute di tecar,ma,il dolore invece di diminuire sembra aumentare.
Siccome ho fatto degli accertamenti anche di infettologia e roba del genere ma son sano come un pesce,vorrei sapere,come posso uscire da questa spiacevole situazione?
son fermo da 6 mesi,sto spendendo troppi soldi e il problema invece di sparire aumenta.
La pubalgia che riscontro e nel retto addominale,ma di riflesso il dolore si propaga nel canale urinario,e su tutta la parete anale.
In questi 6 mesi son stato sempre sotto curei di specialisti,ma a quanto pare ogni risoluzione è stata inutile visti i risultati.
vi prego di rispondermi.
Grazie mille per l'attenzione e per la gentile risposta.

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Egr. paziente ma chi le ha fatto la diagnosi di pubalgia ?
L'ha visitato un ortopedico ? ha eseguito una ecografia ?
E' stato in cura con un Fisiatra? Si è fatto visitare da un'urologo ?
Le pubalgie non hanno questi particolari sintomi che riferisce lei: non vanno all'ano o nel canale urinario.
La pubalgia è una patologia tendinea ovvero degli adduttori al pube.
Veda di seguire questi percorsi specialistici e di approfondire il tutto.
Cordiali saluti

Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 650XXX

mi ha visitato un osteopata,un fisioterapista,un ortopedico,un urologo,ho fatto analisi per malattie,infettologia,ecografia,ma non risulta nulla,niente,zero!
L'ultimo dottore,medico sportivo della squadra di basket della mia città,mi ha detto che i dolori nel pene e sulla parete anale sono di riflesso,perchè tutta la zona pubica è collegata da vasi,nervi e muscolatura,e quindi di riflesso il dolore si propaga anche in quelle zone.
la mia domanda si riferiva al fatto di dover cambiare trattamento,e cioè,avendo fatto tutte le analisi tutti i test,avendo provato ogni soluzione per la risoluzione del problema,e non avendo avuto nessun riscontro positivo,può essere che il muscolo si sia indebolito e quindi non guarisce per quello?
grazie.