Utente 128XXX
Gent.mi,
spero di aver scritto alla branca di medicina corretta. La mia bimba di 5 anni durante il controllo di crescita ha presentato, a sentire la pediatra, una lordosi, ossia ha il pancino un pò in avanti e la schiena inarcata. Ci ha semplicemente vietato di farle fare ginnastica ritmica (nel caso avessimo intenzione di farle fare questa attività). Per il resto non ci ha dato terapia/cure da seguire. Dovrà fare solo negli anni futuri (a partire dai 7-8 anni) ginnastica per rinforzare i muscoli della schiena: arti marziali ad es.
Voi cosa ne pensate? Vista la tenera età è giusto non prendere provvedimenti o sarebbe meglio intervenire? E in quale modo?
Grazie e saluti

[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sappia gentile signora, che è lo specialista ortopedico che evidenzia e valuta nella maniera piu' attendibile e sicura una colonna vertebrale; per cui indipendentemente da quanto le ha riferito la pediatra, che pero' condivido in linea generica, avendo la bimba appena 5 anni ed essendo in pieno sviluppo scheletrico e muscolare ; le suggerisco di rivolgersi per il futuro ad uno specialista ortopedico per una piu' specifica e idonea valutazione della colonna vertebrale .
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -

[#2] dopo  
Utente 128XXX

Gent.mo Dottor Caruso,
la ringrazio per la Sua risposta. le chiedo la cortesia di comunicarmi se è bene fare una visita ora da un ortopedico o, come dice la pediatra, se solo dai 7-8 anni va "curata" questa lordosi. Mi spiego: all'età di 5 anni un ortopedico potrebbe darmi degli esercizi da far fare alla bimba per curare la lordosi o davvero solo dai 7-8 anni si può curare questo "difetto"?
Non vorrei nè anticipare i tempi, nè ridurmi ai 7 anni e sentirmi dire che "è troppo tardi".
La ringrazio nuovamente
buona giornata

[#3] dopo  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora, non vi è un limite stabilito di possibile insorgenza di una alterazione morfologica del rachide.
Nè l'età dei 6-7 anni ha un significato particolare. No.
A qualsiasi età è possibile durante l'accrescimento scheletrico, ma certamente il periodo di incidenza maggiore, per l'insorgenza di tali alterazioni ( scoliosi, cifoscoliosi, lordosi) è in corrispondenza dell'avvento del 1° ciclo mestruale.
Quindi attualmente solamente un controllo clinico ortopedico, per tranquillizzarsi della assenza o della insussistenza di qualsiasi vera patologia, senza fare esami radiografici ovviamente.
Poi dai 9 -10 - 11 anni, se la pediatra dovesse evidenziare qualche anomalia di accrescimento, allora si renderebbe necessario un consulto ortopedico .
Il nuoto ed una ginnastica ortopedica, affidandosi al Fisiatra, fanno solamente effetti positivi sia sul presente che sul futuro del rachide.
Cordiali saluti
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -