Utente 258XXX
Buonasera,

da qualche tempo ho una fastidioso dolore ad entrambi i gomiti, intermittente, a volte molto intenso. Mi è anche capitato di non riuscire più a flettere il braccio per il dolore. Ho effettuato diverse sedute dal mio fisioterapista, rivelatisi piuttosto inefficaci (massaggi, laser, ultrasuoni, taping). Dopo aver effettuato una risonanza magnetica (diagnosi: epicondilite), mi ha consigliato di rivolgermi ad uno specialista ortopedico. Dopo avermi visitato, quest'ultimo mi ha semplicemente consigliato di evitare di tenere a lungo la posizione a gomiti flessi, di effettuare spesso esercizi di stretching/allungamento e di fare un'attività fisica volta al potenziamento della struttura muscolare che però non sia provante per i tendini. Fatte queste premesse, sono qui per chiedervi qualche consiglio:

1) Quanto consigliatomi dall'ortopedico, è sufficiente per assicurare la guarigione? Al mio occhio inesperto, sembra molto poco in relazione all'entità del dolore e al fastidio che mi causa (sollevare dei pesi, anche per brevi periodi di tempo, è da mesi fuori discussione.. anche solo semplici casse d'acqua).

2) Quale attività fisica mi consigliereste di fare? L'unica che mi è venuta in mente che coinvolga il braccio senza però sottoporre il tendine a sforzo di sollevamento è il nuoto. Con il quale però, ho qualche problema personale.. e preferirei evitarlo, se possibile. Ci sono alternative?

Vi ringrazio da ora per le risposte, resto disponibile per eventuali chiarimenti.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

oltre alle terapie effettuate e agli esercizi (per i quali rimando a un intervento di un Collega fisiatra), posso aggiungere che molto utile può essere anche un apposito tutore con spessore morbido da applicare al di sotto del punto di massimo dolore, oltre a cicli di tecar, laser yag, onde d'urto.

Se tutto ciò non le risolve il problema, una o massimo due infiltrazioni locali di steroidi quasi certamente le elimineranno il problema.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 258XXX

Gentile dottore,

la ringrazio per la risposta. Nel caso in cui non dovessi ottenere risultati, esporrò i suoi consigli allo specialista. A livello di attività fisica da svolgere nell'immediato, ha suggerimenti?

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Consideri che tra medici, spesso, si hanno opinioni differenti.

Nessun tipo di attività fisica in particolare; prima inizia una idonea terapia locale, prima risolve il problema, evitandi che si cronicizzi.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale