Utente 161XXX

Scrivo per avere una giusta strada da seguire. Sono ormai quasi tre anni da agosto 2013 che a seguito di un movimento errato, soffro di dolori lombari...Esito Rx rachide lombosacrale del 09/04/2015: "atteggiamento scoliotico sx-convessa del tratto lombare. Spondilosi. Retrolistesi di L2 su L3 cn riduzione dello spazio intersomatico relativo (Meyerding I). Ristretto lo spazio intersomatico tra L5-S1 con sclerosi delle limitanti somatiche." Effettuata visita ortopedica il cui referto: "Lombalgia in scoliosi lombare sx, iperlordosi lombare." Terapia: ginnastica vertebrale. Tachipirina 1000 al bosogno. Ho effettuato un ciclo fisioterapico senza avere benefici, ho frequentato un corso di correzione posturale ma durante il corso ho avuto dolori più intensi. Ad agosto 2016 sono rimasta completamente bloccata. Ho effettuato R.M.N. Rachide lombare il 30/08/2016 il cui esito: "L'esame è stato eseguito utilizzando diverse tecniche di raccolta del segnale secondo piani sagittali ed assiali e con immagini T1-T2 pesate. Sono state esaminate le vertebre ed i dischi interposti da L1 a S1. Attenuata la lordosi. Canale vertebrale di regolare ampiezza. Ernia discale posteriore mediana si riconosce a livello L4-L5. Il disco L5-S1, disidratato e ridotto di spessore, mostra un'ernia discale mediana paramediana destra. Osteocndrosi dei piatti somatici contrapposti. Nei limiti la morfologia ed il segnale del cono midollare." Sono stata da un medico fisiatra il quale con intervalli di 15/20 giorni mi ha somministrato iniezioni lombari di Kenacort e consigliato l'utilizzo di cerotti medicati di Keplat 20 mg. ma il dolore é sempre presente e costante. Effettuato anche un ciclo di 6 giorni di fiale intramuscolari di Soldesam 4 mg e Muscoril ma nessuna terapia mi ha dato sollievi che duravano più di qualche giorno. Ho anche acquistato un nuovo materasso in memory foam ma i dolori sono sempre presenti, costanti e intensi più fitti nella zona dove mi sono state diagnosticate le ernie e ora da circa un mese, in aggiunta, il dolore é salito sino al collo simil torcicollo sempre tendente a dx! Piuttosto dolorante e seppur storta e tendente visibilmente a dx mi sforzo di mettermi in piedi sostenuta da una pancera steccata (seduta o sdraiata é quasi impossibile, a letto ho bisogno di utilizzare le mani per girare il bacino e cambiare posizione). Ho come la sensazione di avere un autotreno da trascinare con la schiena e che la parte superiore e la parte inferiore del mio corpo non si appartengano, che il sostegno tra le due parti stia per "franare" o non ci sia affatto! Tutti i medici che ho consultato mi hanno parlato di un problema di postura. Ho 36 anni e ormai assumo Tachipirina 1000 due volte a dí quasi ogni giorno, pomata Voltaren 2 emulgel usata costantemente assieme alla borsa dell'acqua calda, ma la qualità della mia vita é peggiorata nettamente sia fisicamente che psicologicamente! Non so a chi altri rivolgermi per risolvere il mio problema.

[#1] dopo  
Dr.ssa Emy Brunello

32% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
SAN PIETRO IN CARIANO (VR)
SANTORSO (VI)
SANT'AMBROGIO DI VALPOLICELLA (VR)
MONTEGROTTO TERME (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Buongiorno,
il quadro da lei descritto è compatibile con una lombalgia cronica ma il mancato interessamento delle radici lombari (o perlomeno lei non ha accennato a disturbi agli arti inferiori) deporrebbe per un quadro che non richiede al momento soluzioni chirurgiche. Proporrei nuova visita fisiatrica per stabilire opportunità di terapie manuali e/o posturali onde tentare un approccio di lunga durata al problema. Non esiti a tenermi al corrente se lo desidera . Cordialità.
Dr.ssa Emy Brunello