Utente 714XXX
Gentili dottori volevo chiedere se terapie come il campo magnetico del tratto cervicale e correnti diadinamiche possono alleviare una sindrome vertiginosa data da una lordosi cervicale.Inoltre volevo chiedere se utilizzare il collare a periodi potrebbe essere utile e se si quale tipo.Grazie

[#1]  
Dr. Michele Moretti

32% attività
0% attualità
12% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
La lordosi cervicale non è una patologia bensì la normale curvatura della colonna vertebrale nel tratto cervicale: semplicemente in medicina tale conformazione è descritta con il termine 'lordosi'.
Partendo da questo presupposto il resto della domanda traballa.
Immagino che abbia fatto una radiografia della colonna cervicale, le consiglio di effettuare una visita fisiatrica portando in visione l'esame svolto.
Il fisiatra visitandola e osservando la radiografia sarà in grado di darle spiegazioni per i suoi sintomi e probabilmente alcuni consigli terapeutici che in questa sede e con queste poche informazioni non è possibile darle.
Cordiali saluti.
Dr. Michele Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione

[#2] dopo  
Utente 714XXX

gentilissimo Dottore c?è stato un errore da paerte mia nello scrivere.Io ho fatto una RM del tratto cervicale con il seguente esito:L'esame eseguito ha mostrato una riduzione della fisiologica lordosi.Riduzione di ampiezza e di segnale per fenomeni degenerativi dei dischi intersomatici nel tratto C2-C6.A livello dello spazio C5-C6 protusione discale posteriore mediana che impronta lo spazio subaracnoideo anteriore.In corrispondenza dello spazio inters.C3-C4 protusione disco artrosica posterolaterale sx che impronta lo spazio subaracnoideo ant.

[#3]  
Dr. Michele Moretti

32% attività
0% attualità
12% socialità
()

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
I riscontri emersi dalla risonanza possono correlarsi a disturbi quali ridotta motilità del rachide cervicale, rigidità e dolore nel tratto cervicale.
I trattamenti che lei ha citato (magnetoterapia e correnti diadinamiche) possono essere utili per il trattamento di questi disturbi ma devono essere valutati e prescritti nell'ambito di una visita fisiatrica.
La presenza di una sindrome vertiginosa non è strettamente correlabile alla situazione documentata occorre pertanto escludere cause di competenza otorinolaringoiatrica che peraltro sono le più frequenti.
In conclusione se il disturbo prevalente è la sindrome vertiginosa le consiglio di eseguire una visita otorinolaringoiatrica, se riconosce tra i suoi problemi anche gli altri disturbi che ho citato potrà rivolgersi anche ad un fisiatra per le indicazioni terapeutiche del caso.
Per il momento non mi pare esistano indicazioni per l'impiego di un collare cervicale.

Cordiali saluti.
Dr. Michele Moretti
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione