Utente 430XXX
Buongiorno. Recentemente mi sono sottoposto ad una radiografia del rachide cervicale per una cervicalgia che, anche se non invalidante e particolarmente dolorosa, è persistente, favorita anche dalla postura causata da quasi quarant'anni di lavoro impiegatizio.
Riporto il referto integralmente: rettilineizzazione fisiologica lordosi cervicale; metameri in asse di regolare altezza, interessati da appuntimenti osteofitosici margino-somatici anteriori a livello di C6-C7, con minima riduzione in ampiezza del relativo spazio discale intersomatico. Non sono evidenti lesioni ossee focali.
Cercando in internet ho trovato che si tratta di un processo degenerativo dovuto all'età. Volevo chiedere se è opportuna una visita dal fisiatra o sottopormi direttamente ad alcune sedute di fisioterapia, come avevo già fatto qualche anno fa? Altrimenti cosa fare per lenire tale sintomatologia?
Ringraziando per la cortesia, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Roberto Sergi

32% attività
16% attualità
12% socialità
PIETRA LIGURE (SV)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Buongiorno,
è un quadro degenerativo compatibile con l'età e con la postura lavorativa. Spesso il dolore cervicale è però causato da una contrattura muscolare da postura viziata prolungata. Non c'è infine relazione diretta tra gravità della degenerazione osteo-articolare ed intensità del dolore. .
Ritengo opportuna una visita fisiatrica per valutare la necessità di terapia fisica strumentale associata ad esercizi fisioterapici, sotto controllo del fisioterapista, che saranno da apprendere e, possibilmente, da ripetere al proprio domicilio.
dott. Roberto Sergi