Utente 109XXX
Buongiorno,

Dall'ultima visita ortopedica a seguito di un dolore forte a entrambe le ginocchia, mi è stato diagnosticato un mal allineamento femoro-rotuleo. Lo specialista dice che la fisioterapia non serve a nulla nel mio caso, l'unica strada è l'intervento chirurgico in artroscopia; con incisione del legamento esterno la rotula dovrebbe riposizionarsi correttamente. Mi dice che l'intervento in sé non è nulla perché dura solo 2 minuti, ma avrò male per circa un mese dopo. Io sono abbastanza preoccupata, non tanto per l'intervento quanto per il recupero, e dopo il (spero) recupero dovrò ripetere tutto all'altro ginocchio. Voi cosa ne dite? Riuscirò a camminare senza dolore ma soprattutto a non peggiorare la situazione? Grazie.

[#1]  
Dr. Alfonso Ussia

20% attività
0% attualità
0% socialità
CROTONE (KR)
COSENZA (CS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Gentile utente
ritengo che la diagnosi clinica abbia avuto riscontro con una TAC di entrambe le ginocchia.In effetti se il disassamento femoro rotuleo è molto accentuato la fisiochinesiterapia non risolve il problema. Il relaise
del leg. alare esterno(così si definisce il leg che si va ad incidere) si fa tranqullamente in artroscopia ed è una tecnica mininvasiva e per nulla traumatizzante per cui il dolore, la cui intensità è fortemente soggettivo,e se non vi sono complicanze, è generalmente minimo e facilmente tollerabile e dominabile con i farmaci. Se il problema è ad entrambe le ginocchia, l'intervento prima detto può essere fatto in un'unica seduta operatoria su entrame le ginocchia. Il decorso post operatorio in genere non presenta particolari difficoltà ed il recupero, se il paziente si impegna con decisione e determinazione, avviene in circa 20 giorni.I pazienti da me operati con tale metodica, mi hanno sempre riferito che il dolore dopo l'itervento era diverso e decisamente più lieve rispetto al dolore che avvertivano prima.
Cordiali saluti
Dr Ussia Alfonso

Dr. Ussia Alfonso