Mal di pancia. presunta tenia

Salve,
vi scrivo perchè da circa 4 giorni ho dei dolori allo stomaco ( mal di pancia) e spesso bisogno di ruttare circa 20 minut i dopo aver mangiato ,anche una semplice banana; è molto fastidioso perchè in questo modo uno non vuole piu mangiare perchè dopo ha male la pancia , questo fastidio dopo un pò smette. Inizialmente pensavo fosse un semplice mal di pancia dovuto a qualche cibo e magari anche allo stress ( queste ore dormo molto poco per via della scuola) solo che sta persistendo un pò troppo. Infine oggi dopo essere andato al bagno mi sono reso conto che assieme alle mie feci vi erano dei filetti (4-5) lunghi all'incirca 5 cm di un colore arancione ( simile alla carota tagliata ) di diverso spessore. Questo fatto mi preoccupa poichè temo possa avere il verme solitario; in piu ho l'impressione di essere un pò dimagrito. Ho preso una pastiglia ( 100 mg) di vermox ;
Grazie in anticipo per il grosso aiuto.
[#1]
Dr. Mario Corcelli Medico legale, Medico igienista 3,7k 101 54
Gentile Utente,

le premetto che ha fatto male ad automedicarsi, perché sarebbe stato prima opportuno un esame delle feci per l'identificazione di un eventuale parassita intestinale.

Vero è che quel farmaco agisce conto molti vermi intestinali, tra cui gli ossiuri, gli ascaridi e la tenia o verme solitario.

Le consiglio consultarsi quanto prima con il suo medico curante e di fare quanto prima un esame delle feci, in più riprese, per avere una maggiore probabilità di trovare l'eventuale parassita.

Cordiali saluti

Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2]
Dr. Marco Catani Chirurgo generale, Chirurgo vascolare, Chirurgo d'urgenza, Colonproctologo, Chirurgo apparato digerente 3,1k 71 10
gentile utente,

nella nostra professione si dice (credo che comunque possa essere esteso anche ad altre realtà): l'inutile è dannoso.

questo solo sia per confermare quello che le ha scritto il medico che mi ha preceduto sia per ricordarle che la flora intestinale è importane per tante funzioni.

l'uso del medicamento, senza un reale obiettivo, potrebbe alterare quella flora batterica importante per tante sue funzioni.

le consiglio come già fatto dal dr. corcelli di recarsi dal suo medico di famiglia il quale potrà decidere se sottoporla ad un percorso diagnostico personalizzato.

ci tanga coomunque informati

cordiali saluti

Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa