Le ha consigliato armolipid plus

Salve
vi scrivo per chiedere un consiglio da parte di mia madre.
Ha 62 anni, fumatrice da una vita, è in menopausa da quando aveva 45 anni e da quel momento ha iniziato ad avere problemi di colesterolo. Si è recata presso un centro specializzato e le hanno spiegato che questo cambiamento era da attribuire alla menopausa, e che lo "produceva lei". Per un periodo ha provato a migliorare la situazione prendendo delle pastiglie, ma le davano altri disturbi per cui ha smesso di prenderle e perdendo un pò la fiducia ha deciso di non andare più a fare dei controlli.
Dopo varie insistenze da parte di noi figlie poche settimane fa si è recata a fare delle analisi del sangue i cui risultanti sono i seguenti:
colesterolo totale 321
colesterolo hdl 84
trigliceridi 78
Transam. got 18
Transam. gpt 14
gamma gt 20
latticodeidrogenasi 434
ck nac 59
Il medico di famiglia le ha consigliato Armolipid plus per evitare farmaci con statina ma non si è trovata bene a causa della sua stitichezza.
Segue un'alimentazione corretta e fa attività fisica giornaliera (circa 60 km tra tapis roulant e cyclette)
Esistono altri tipi di rimedi naturali in grado di abbassare il colesterolo?
Quali esami consigliate per monitorare lo stato di salute delle sue vene?
Grazie per la disponibilità
[#1]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Gentile Utente, certamente con questi valori di colesterolo è un po difficile ottenere dei risultati solo con un regime dietetico ma ci si può provare.
Per un certo periodo (prima di un ulteriore controllo)abolizione completa di tutti i grassi di origine animale. Latte scremato, no al burro o margarina. Pochissima carne bianca dando preferenza al pesce (soprattutto azzurro, e salmone, tonno fresco). No uova. Si all'albume invece che può reperire in commercio singolarmente. Olio extavergine di oliva misurato con cucchiaino da caffè.
Può provare ad integrare la dieta con granuli di lecitina di soia. Omega 3 compresse. Questi ultimi comunque vanno inquadrati in una dieta specifica da formulare per l'esigenza di sua madre. Ottima scelta invece quella della attività fisica.
La riduzione dei fattori di rischio cardiovascolare si ottengono anche con l'abolizione del fumo (o quantomeno forte limitazione), del controllo pressorio, del peso, della glicemia.
Solo se vi soono dei sintomi ascrivibili a problemi vascolari un ecodoppler dei vasi arteriosi epiaortici e degli arti inferiori. Ma per questo senta il suo curante.
Saluti

La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per le informazioni..
Per quanto riguarda la dieta cerca già da diverso tempo di evitare i cibi che ha indicato, al fumo invece non riesce a rinunciare.
Ieri ha acquistato le perle di lecitina di soia e le compresse di omega 3. L'erborista le ha consigliato di assumere due perle dopo la colazione, almeno per il primo periodo, mentre per l'omega 3 non ha dato particolari indicazioni, cosa ci consiglia?
Tra quanto tempo consiglia di ripetere le analisi?
Se daranno buoni risultati potrà proseguire a prendere queste compresse? Non hanno controindicazioni?
Grazie per la disponibilità.
Saluti
Maria Antonietta
[#3]
Dr. Stelio Alvino Anestesista 2,3k 113 20
Consiglierei comunque di far impostare da un esperto una dieta per le esigenze di sua madre.
Generalmente gli O3 possono essere assunti tranquillamente durante i pasti.
Può anche usare delle lecitina granulare da mettere in uno jogurth magro, nella minestra, reperibile comunemente anche in supermercato. Così come nello stesso posto può acquistare anche gli O3.
Saluti

Cos'è il colesterolo? Funzioni, valori normali, colesterolo HDL e LDL, VLDL, come abbassare il colesterolo alto, dieta, rimedi, statine e farmaci anticolesterolo.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa