Utente
Salve,
sono un uomo di 35 anni. Circa 2 settimane fa, in un momento di fortissima tensione e stress personale, mi sono comparsi lievi segni di vertigini pulsanti, per la precisione somiglianti al dondolio che si prova su una barca, o quando si sta immersi in mare fino al torace: non sono eccessivamente forti, ma chiaramente percepibili, e, mi sembra, oscillanti alla stessa frequenza del battito cardiaco. Poi sono scomparsi, per ricomparire 2 gg dopo, sempre in un momento di tensione. Di nuovo scomparsi, sono riapparsi dopo altri 2 gg, e da allora non sono più andati via, e si manifestano soprattutto quando cammino, ma anche quando sto seduto e inclino un pò testa e collo in qualche direzione; raramente mi capitano da sdraiato. Posso camminare e svolgere tutte le attività quotidiane, ma la sensazione alla lunga è un pò fastidiosa.
In effetti questa sensazione di "pulsazione oscillante" si era manifestata in forma più lieve già un anno e mezzo fa, e poi in qualche altro momento intermedio, sempre in momenti di tensione, ma in forma più lieve, e cmq era scomparsa quasi subito.
Non ho altri sintomi di nessun tipo, nè nausea, nè dolori, nè abbassamenti di vista o di udito: solo all'occhio dx mi sembra di avere la vista leggerissimamente più sfocata, ma potrebbe essere dovuto semplicemente alle ore davanti al pc. E poi ho un vago, ma anch'esso molto lieve, e non sempre presente, senso di intorpidimento al collo-nuca.
Forse è utile aggiungere che:
-sono un pò ansioso, e da qualche anno ho anche un pò di ipertensione
-soffro di dolori nel tratto cervicale che si estendono alla testa oramai da anni, quando prendo freddo o umidità in quella zona, e perciò ho imparato a tenerla protetta: ma in questa occasione non ho avuto dolori di nessuno tipo
-da più di 5 anni oramai, penso per una questione di stress, tendo involontariamente a contrarre le mascelle quando dormo
-ho una certa confidenza con otiti e infiammazioni di naso e gola, e a giugno ho avuto una dermatite nell'orecchio medio
-conduco una vita piuttosto sedentaria e a volte passo ore davanti al pc (anche recentemente è capitato)
-molto salutariamente faccio un pò di jogging (anche nei giorni scorsi in cui queste vertigini sono scomparse), e tutte le mattine faccio un minimo di streching proprio per il collo e la schiena, e qualche piccole sercizio ginnico: e a volte sento il cosiddetto senso di "sabbia nel collo"
-da 4 gg sto prendendo 1 compressa di Efferalgan al giorno, che mi è utile quando mi compare il dolore cervicale, ma non noto alcun miglioramento
Vorrei avere un qualche consiglio su come comportarmi, e, possibilmente, sapere se da quanto ho scritto è possibile escludere qualcuna delle possibili cause delle vertigini, come labirintite, o artrosi cervicale, o ernia, o cmq sceglierne una come causa più probabile, in modo da non dover cominciare con una lunga trafila di esami medici prima di trovare qualcosa.
Mille grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se il disturbo dovesse persistere le consiglio di effettuare una visita otorino, se fosse negativa potrebbe rivolgersi ad un neurologo. Gli eventuali accertamenti vanno fatti in modo mirato, quindi sarà lo specialista a consigliarli in base al sospetto diagnostico e se li riterrà opportuni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio della risposta.
Il disturbo persiste da oramai 2 settimane continuate, senza cambiare di una virgola, nonostante le compresse di Efferaglan: è il caso che io aspetti ancora per vedere se scompare spontaneamente ?

Quello che mi dà più fastido, e anche più inquietudine, è questa "pulsazione" che mi sembra esattamente corrispondente al battito cardiaco: mi sento "dondolato" a dx e sx, in maniera molto netta, proprio con i battiti del cuore. Cosa può dare questo tipo di sintomi ?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il disturbo persiste da due settimane sarebbe opportuno prenotare una visita otorino ma senza preoccupazioni. Da cosa possa dipendere non è possibile stabilirlo on line, una causa possibile è quella ansiosa, da stress ma è soltanto un'ipotesi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Di nuovo grazie della gentilissima disponibilità e della rapidità con cui mi ha risposto.
Cercherò al più presto di seguire i suoi consigli, e poi, magari, le farò sapere.

Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, come vuole, leggerò volentieri.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro