Febbre... mal di testa... difficoltà di concentrazione

salve, ho 18 anni e sin da piccola ho sempre avuto una certa facilità ad ammalarmi spesso con febbri molto alte, all'età di circa 14 anni ho iniziato ad avere una febbricola (37,1- 37,5)che è durata per più di tre mesi accompagnata da fotofobia, mal di testa, stanchezza generale, difficoltà di concentrazione, progressiva difficoltà nella vista (all'epoca studiavo musica e alcuni giorni non ero in grado di distinguere le note sul pentagramma), poca coordinazione nei movimenti. dalla nascita soffro di problemi della pelle attribuiti in primo momento a dermatite atopica , poi a psoriasi, poi a entrambe, senza che ad oggi si sia giunti ad una conclusione; sono un soggetto allergico. il mio medico non ha mai preso sul serio la situazione anche perché essendo il mio primo anno di liceo attribuiva questi sintomi ad uno stato di stress, inoltre era anche il primo anno che mi aveva in cura poiché fino all'anno prima era da un pediatra. risolsi, almeno in parte, la situazione rivolgendomi ad un omeopata, che mi diagnosticò l'herpes zoster, secondo lui anche parte delle manifestazioni cutanee (localizzate principalmente sulle mani) erano dovute a questo virus. seguendo le cure prescrittami la situazione è nettamente migliorata, la febbre cessata, la fotofobia sensibilmente diminuita, la mani si sono pulite (almeno temporaneamente), ho riacquistato completamente la vista. La situazione sembrava dunque risolta ma non fu così. premetto che non ho più avuto la possibilità di riandare dall'omeopata che si era occupato di me. ho ripreso ad avere febbricole (con un'intensità inferiore) le lesioni sulle mani sono ricomparse (prevedibile data la presenza di dermatite e psoriasi) , non mancano il mal di testa e difficoltà di concentrazione. questi disturbi si ripresentano ormai da diversi anni, con durata e intensità variabili, l'anno scorso nel periodo invernale erano interrotti da "influenze" o bronchiti asmatiche con febbri molto alte, oltre i 40°, con una frequenza di almeno 1 al mese. ultimamente anche nei periodi in cui la febbricola non è presente non posso dire che vada meglio, infatti non è raro che gli altri sintomi si presentino anche in assenza di questa. negli ultimi anni ho notato anche una certa difficoltà nell'assunzione dei farmaci, tendo a presentare diversi effetti indesiderati, è come se il mio corpo non ne potesse più. sono un po' preoccupata, perché il problema c'è, non so quale è, e il mio medico sembra non fare molto. ho 18 anni e vorrei condurre una vita il più possibile normale almeno vorrei essere certa non essere un pericolo per gli altri (mi riferisco ad eventuali contagi), secondo voi quale patologia può portarmi questa febbre? vi ricordo che ho problemi di asma, allergie, psoriasi e dermatite atopica, possono essere in qualche modo collegate?
Grazie dell'attenzione
[#1]
Dr. Davide Ventre Cardiologo 839 15 18
Gentile ragazza,
direi che il quadro è piuttosto complesso NON dal punto di vista clinico, ma dall'enormità di fatti che si sono susseguiti nel tempo.
Dobbiamo cercare di ripartire da un punto fermo, tenendo punti saldi del passato, e azzerandone altri.
Partiamo dalla cosa più semplice. Il suo medico curante le ha mai prescritto ultimamente delle analisi del sangue?

Dott. Davide Ventre
Specialista in Cardiologia
Tel. 037483016 - 03094930891
e-mail: dott.davideventre@gmail.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
la ringrazio dell'attenzione. ultimamente ho fatto delle analisi di controllo prescritte non dal medico curante ma dal dermatologo, poichè dovevo iniziare una cura con ciclosporina per la dermatite atopica ( cura che non ho potuto fare per più di pochi giorni a causa dei numerosi effetti collaterali comparsi), i valori erano generalmente nella norma tranne poche eccezioni che riporto di seguito:
data 15/10/07
birilubina diretta 0,3 (v.r. <0,25)
rdw-sd 38,3 (v.r. 38,7- 45,1)
volume (mpv) 13,5 (v.r. 9,1-12,3)
P+LCR 48,7 (v.r. 16,4-44,2)
distrib.volume (PDV) 22,4 (v.r. 10-16)
eosinofili 6,6 (v.r. 1-6)
neutrofili 5,44 (v.r. 2,8-5,25)
eosinofili 0,55 (v.r. 0,07- 0,42)

data: 25/10/07 ( durante trattamento con ciclosporina)
MCHC 31,5 (valore di riferimento 32 -37)
volume (mpv) 12,9 (v.r. 9,1-12,3)
P+LCR 44,7 (v.r. 16,4-44,2)
distrib.volume (PDV) 19,4 (v.r. 10-16)
eosinofili 9,8 (v.r. 1-6)
eosinofili 0,66 (v.r. 0,07- 0,42)

non so se possono esserle utili, se mi può indicare qualche analisi mirata provvederò a farla. grazie

[#3]
Dr. Davide Ventre Cardiologo 839 15 18
Dunque,
dai valori riportati si evince una Eosinofilia, espressione appunto del fatto che lei è Allergica.
Lo sa già a cosa è allergica? Ha fatto test diagnostici in merito? Risultato?
[#4]
dopo
Utente
Utente
i primi test che feci (diversi anni fa 96-98) mostrarono allergia a: graminacee cod. a109, a115, a117, a121, a126 (per le quale sono stata trattata con una vaccino della bayer);
-seduta pollini : olea europea, bambagiona, codolina, gramigna prati, logliarello
- seduta inalanti : alternaria, dermatophagoides pteronyssinus, dermatophagoides farinae
- seduta alimenti: mix 1: avena, grano, mais, orzo, riso; sedano
verso i 13-14 anni si sono presentate alcune intolleranze: glutine, sale, olio di oliva, tuorlo e albume, pesca, carota, colorante e 312, nimesulide, che ora sembrano essersi risolte. inoltre è diminuita drasticamente la tolleranza verso quasi tutte le creme ( che si tratti di cortisone, crema solare, nutriente etc. x questo motivo ho difficoltà a tenere sotto controllo la dermatite). negli ultimi anni ho notato forte fastiodio causato dal contatto con alcuni capi come i jeans (soprattutto se di colore scuro) per questo ho ipotizzato un allergia alle sostanze coloranti usate in questi casi.i primi di febbraio ho prenotato una visita allergologica consigliatami dall'otorinolaringoiatra.
la ringrazzio della disponibilità
[#5]
Dr. Davide Ventre Cardiologo 839 15 18
Consiglierei allora di aspettare l'esito della visita che farà, che sarà sicuramente molto dirimente rispetto al suo quadro clinico.
Ci faccia sapere. Saluti.
[#6]
dopo
Utente
Utente
buon giorno, le comunico il risultato della visita allergologica:
diagnosi: oculorinite allergica in polisensibile
risultati test epicutanei per allergeni inalanti:
mix graminacee pos ++
erba canina pos ++
segale pos ++
assenzio selvatico pos +
parietaria judaica pos +++
\ officinalis pos +++
olivo pos ++
cipresso pos +
dermatofagoides farinae pos ++
\ pteronissimus pos +
alternaria pos ++

grazie ancora dell'attenzione.
[#7]
dopo
Utente
Utente
buona sera, come può vedere dal precedente messaggio. la visita non ha chiarito la situazione... gentilmente, potrebbe darmi qualche altra indicazione?
grazie
distinti saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa