Utente 413XXX
Buonasera,
Sono un ragazzo di 15 anni e ho un problema alla pelle. Da questa estate, in alcune zone avverto un fastidioso prurito che mi porta a grattarmi molto energicamente, a volte causando delle ferite. Su queste zone è presente, soprattutto quando mi gratto, un qualcosa che sembrerebbe forfora. Inizialmente questo sintomo era presente solo sul polso sinistro, dove portavo l'orologio, ed infatti questo urtava sulla mia pelle provocando piccoli graffi, da cui è partito tutto. Via via si è diffuso col tempo, arrivando prima al polso destro, ed ultimamente degenerando sul collo, sulle braccia ed ora anche sui fianchi. Sono andato da un dermatologo il quale mi ha riscontrato una dermatite atopica, ed una secchezza acuta della pelle. Avendo già sofferto quando avevo 11 anni di questa dermatite e di crosta lattea da piccolo, penso di essere abbastanza sicuro della diagnosi dem medico. Il problema è che però mi ha prescritto tanti farmaci di cui però non ricordo il nome, e di cui uno era una miscela di due farmaci, una specie di tintura rossa. Quando si manifestò per la prima volta questo problema mi era stata prescritta da un altro medico una crema che si chiamava exomega, ed un'altra di cui ricordo vagamente il nome (forse ozydral). Siccome non sono sicuro se comprando tutte queste creme possa risolversi il problema, vorrei un consiglio su quali farmaci si prescrivono frequentemente in caso di dermatite atopica, e se questa può essere guarita definitivamente.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
La dermatite atopica, gentile ragazzo è un problema molto complesso e poco risolvibile in via telematica:

sappi però che ad oggi esistono dei presidi importanti (immunomodulatori topici) in grado di arrestare anche per lungo tempo la sintomatologia di una patologia che, comunque, essendo geneticamente determinata segue il suo corso.

Fondamentale capire di che tipo di Dermatite atopica si tratta, ne esistono di diversi tipologie (mista, ovvero associata ad allergie respiratorie, pura: quest'ultima classificata in estrinseca ed intrinseca): questo non per mera nosologia ma per estrema importanza e praticità : sapere se una dermatite atopica è o no accompagnata da sintomi allergici o da predisposizione allergica è molto importante, anche dal punto di vista delle terapie.

pertanto affidati al tuo demratologo assieme alla tua famiglia ed esegui tutto l'iter che c'è da fare, se egli lo riterrà opportuno.

cari saluti
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo e Venereologo, Roma



Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente in accordo con il collega Laino sull'importanza d'inquadrare al meglio la sua dermatite atopica(vedi presenza o meno di allergie con coinvolgimento polmonare e/o della mucosa nasale,percentuale di cute interessata dall'eczema)poi le cure in base a ciò saranno le più opportune.
Cordiali saluti
Dr.Alessandro Benini
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena