Cosa può essere? Attacchi di sonno quasi improvvisi

mi sono accorta che da qualche giorno mi vengono attacchi di sonno quasi improvvisi. non che io mi metta a dormire, perchè spesso le circostanze non me lo permettono, ma roba da non riuscire a tenere gli occhi aperti. è più forte di me.. quando posso assecondo questo bisogno di chiudere gli occhi e dopo qualche minuto mi sento meglio. ma non mi addormento, e sento tutti i rumori che ci sono attorno. dopo qualche ora, però, questi "sintomi" mi tornano. qualche giorno fa, in macchina mi è venuto uno di questi attacchi e oltre a fare una fatica immane a tenere d' occhio la strada mi capitava di non capire esattamente cosa stessi facendo. oppure ero a una serata di karoke e ho dovuto assolutamente chiudere gli occhi per un po' perchè davvero non ce la facevo più. poi quando li ho riaperti mi sentivo meglio, e non avevo più molto sonno. quando mi succede questo, spesso è accompagnato da debolezza fisica. questo bisogno di dormire dura circa 10-20 minuti, poi anche se resto sveglia mi passa e non sento più sonno. a cosa può essere dovuto questo?
ho 21 anni e mezzo.
[#1]
Dr. Alex Aleksey Gukov Psichiatra 2,8k 117 4
Gentile utente,
nei consult precedenti Lei scrive delle problematiche respiratorie (che cosa significa che respira "solo con la parte alta dei polmoni" ?), cardiache (un soffio al cuore) e la condizione di sovrappeso. Anche se tali problematiche sono note, "abituali" e non nella fase di scompenso, bisogna tenrne conto, perché influiscono l'ossigenazione dei tessuti. Dunque la prima ipotesi secondo me sarebbe il deficit di ossigenazione dei tessuti, scatenato, ad esempio, da una attività eccessiva, dall'affaticamento, dal regime della giornata.
I muscoli oculomotori sono fra quelli che lavorano di più nel nostro organismo, essendo fra i maggiori consumatori di ossigeno, assieme con il sistema nervoso centrale possono sentire per primi una stanchezza complesssiva e la scarsa ossigenazione.

Che attività fa durante il giorno? Quante ore dorme in 24 ore ? Fa uso del caffè?
Ultimamente il regime della giornata è cambiato?

Dr. Alex Aleksey Gukov


[#2]
dopo
Utente
Utente
gentile dottore, mi dispiace se le rispondo solo ora...
la mia attività fisica, allora, era praticamente pari a zero... ora invece vado a camminare. dormo abbastanza. dipende dai giorni, a volte vado a letto a mezzanotte, mezzanotte e mezza, a volte alle 23... e la mattina mi sveglio verso le 8.30 - 9.00. non bevo molto caffè, al massimo un cappuccino quando vado al bar... dall' ultima volta che ho posto la domanda, comunque, la situazione non è cambiata. tra l'altro, come ho scritto in un nuovo consulto, da qualche mese ogni giorno mi viene, la sera, qualche linea di febbre. la mattina la temperatura è 36.4 circa, ma la sera verso le 17 comincio a non sentirmi bene e ho 37.0 - 37.2. più tardi poi, ho 37.4 - 37.6... queste linee di febbre sono accompagnate da dolori muscolari, e mi sento come se avessi febbre a 38.0... ho fatto le analisi del sangue, che risultano nella norma, e una radiografia al torace, che non evidenzia nulla... ho notato anche tremori alle mani. quando tengo il braccio teso, quando tengo in mano qualcosa, e anche semplicemente tenendo il braccio appoggiato sul tavolo con la mano alzata...
[#3]
Dr. Alex Aleksey Gukov Psichiatra 2,8k 117 4
Gentile utente,
a questo punto Le posso consigliare di fare una visita dal Neurologo, potendo trattarsi di una delle forme di miastenia, una malattia nella quale questi sintomi sono caratteristici, e la quale, nella sua forma più nota, è una malattia dt tipo infiammatorio cronico o sub-acuto, il che potrebbe spiegare anche queste "linee di febbre" (le quali in realtà non sono "la febbre", ma, a questi livelli di temperatura - "la febbbricola", ed anche questo può essere caratteristico di tale malattia). Comunque è solo una mia ipotesi: ci viole una visita neurologica ed, eventualmente, gli esami più specifici che lui potrà prescriverLe.
[#4]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,3k 185 26
Gentile Paziente , prima di pensare a problemi più gravi, sarebbe il caso di sapere se nel sonno lei russa, e se le risultano risvegli improvvisi che possano riferirsi a episodi di apnea. Il tipico sintomo diurno di un disturbo respiratorio nel sonno é costituito dalla stanchezza al mattino e dalla sonnolenza diurna.
La invito a coinvolgere la famiglia nel rispondere a questo quesito: nel sonno spesso non si é consapevoli del problema.
Cordiali saluti ed auguri.

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa