Utente
Salve, ho un problema. Sono stata operata di tiroide a Maggio dell'anno scorso, da circa sei mesi soffro di un forte dolore al collo che poi passa alla nuca. Ho molta paura di avere un'aneurisma, ma tutti mi dicono che è solo cervicale. Ho fatto una TAC quest'estate perchè avevo un forte mal di testa ma è risultata negativa. La notte non ho fastidio, ma appena mi alzo mi fanno male il collo e le braccia e poi mi si irradia sulla nuca. Tutti i medici mi dicono di stare tranquilla, perchè deriva dal mio stato di anzietà, ho gli esami del sangue perfetti, e che ho una continua paura di un aneurisma. misuro continuamente la pressione è sempre su i 110-70.
Sperando in una risposta, perchè non riesco a stare tranquilla
porgo distinti saluti, il vostro servizio è molto piu grande di quanto possiate pensare.Grazie

[#1]  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora, mi permetto di risponderle sperando di fare cosa utile e a lei gradita, nell'attesa che i colleghi dell'area lo facciano.

Ho notato che molti giovani ci scrivono per timore di avere chissà cosa; questo è dovuto o ad esperienze dolorose personali in famiglia o tra amici, che hanno "segnato", oppure alla curiosità di spulciare in internet varie patologie, col rischio di percepire addosso i vari sintomi letti in giro ed aver paura di essere malati.

Collo-braccia-nuca appartengono al territorio della cervicale alta; segno che lei assume delle posizioni sbagliate, forse sta molto tempo al computer, forse ha bisogno anche di un controllo oculistico.
Tenga presente che anche il fumo, moltissimi alimenti, l'ansia, la volontà di controllare tutto, il periodo pre-mestruale (annoti quando ha i mal di testa), una masticazione anomala, son tutte cose che possono dare violento mal di testa.

Il fatto che ci siano sintomi al collo e braccia conferma che possa trattarsi di cervicale e magari solo un fatto di postura.

Invece di fare altre indagini, provi per un periodo a fare nuoto sul dorso, esercizi delicati per il collo-spalle, massaggi rilassanti sulla zona. Mi faccia sapere.

Cordiali saluti
Agnesina Pozzi

[#2]  
Dr. Daniele Tonlorenzi

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Concordo con la collega, probabilmente si tratta di un disturbo posturale. Se il neurologo l'ha già vista, si rilassi. Lei ha dolore prevalentemente la mattina al risveglio, probabilmente non si tratta di disturbo della visione. Questo è più probabile dopo che si lavora al computer si legge, ecc. cioé dopo che gli occhi hanno lavorato. Di notte gli occhi stanno chiusi. Il disturbo posturale che presumo lei abbia potrebbe essere legato ad una malocclusione dentale, magari associata a bruxismo, che è prevalentemente una parafunzione del sonno (parasonnia). Probabilmente lei digrigna di notte, oppure serra. Si sveglia cioé con i denti che stringono in maniera importante. La soluzione allora qual'é? Oltre a seguire i consigli (ottimi) della collega, Lei dovrebbe fare diagnosi. Un posturologo magari con una pedana baropodometrica, Le sarebbe di aiuto.
Saluti
Daniele Tonlorenzi
https://www.medicitalia.it/dtonlorenzi/curriculum