Utente
ciao a tutti.. sono un ragazzo di appena 18 anni e per motivi vari ho cominciato solo da 3 gg ad andare al mare..

ho una pelle chiara,capelli e occhi scuri
il primo giorno di mare dalle 9 e mezza alle 13.. mi sono bruciato con tutta la crema protettiva 2 giorno(stessa fascia oraria) di mare gia non ne potevo piu(e i miei amici dai vieni.. la prima volta è normale)
fatto sta che anche il 2 giorno mi sono bruciato.Oggi Dato che non avevo niente da fare ho detto riproviamoci..(fascia oraria: dalle 8 alle 12) sto malissimo mi brucia tutto.. anche se non tocco niente(mani,dorso piedi,schiena,petto,gambe,faccia rossi a fuoco)

la cosa curiosa e che quando vado per mettere in ordine scopro che un mio amico deficente per non usare altri termini ha comprato una crema protezione 10...
Io gia di mio sono ansioso poi leggo sul web melanoma e robe varie e mi innervosisco molto.
Da quando ho letto melanoma non ci ho visto piu mi sto controllando scrupolosamente tutti i nei ed alcuni mi sembrano cambiati non vorrei che fosse l'ansia.L'altra cosa che mi sta facendo preoccupare di brutto è che mia madre mi ha detto che da piccolo mi bruciavo spesso.
La mia domanda è:queste scottature possono portare a danni a breve o lungo termine?Che esame fare? e quando? mi preoccupo eccessivamente?
concludo dicendo che l'estate scorsa ho fato 3 mesi continuativi di vacanza mare/piscina tutto all'aperto senza protezione è mi sono bruciato 1 volta vero l'inizio di settembre da cosa puo dipendere?
grazie in anticipo
Dimenticavo ho una chiazza bianca(mancanza di melanina) sotto l'occhio sx e una abbastanza piccola sotto il labbro.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
non basta una esposizione al sole, anche se incauta ed eccessiva, perchè si sviluppi un melanoma.
L'esposizione continua e reiterata ai raggi UV aumentano il rischio percentuale che si formi un melanoma.

Nel suo caso è successo che la sua epidermide, inerme ed indifesa sotto l’attacco del sole, ha reagito con eritemi solari, arrossamenti (potrebbero venir fuori anche vesciche).

Uno dei migliori rimedi per una scottatura è quello di mantenere l’organismo adeguatamente idratato. Il consiglio è quello di bere molta acqua sia quando si è all’aperto sotto il sole sia successivamente.

La patata è un ottimo rimedio contro le scottature, siano esse dovute al fuoco o al sole. E’ sufficiente applicare una fetta di patata cruda sulla scottatura per avere un’immediata sensazione di freschezza. Si deve tenere almeno 15 o 20 minuti. Questo eviterà anche l’insorgere di vesciche.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
grazie mille per le rassicurazioni, non ho applicato niente sono stato 2 gg senza andare al mare.. il rossore c'è ancora in qualche punto ma il dolore se ne è quasi andato.
Ah dimenticavo niente vesciche

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Si riguardi le prossime volte.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it