Dolore toracico e del braccio destro.

Buonasera, sono una ragazza di 22 anni. Non nessun particolare problema di salute e conduco una vita " sana" in senso alimentare e sportivo.Non fumo e bevo molto poco, saltuariamente.
Da circa un mese avverto un dolore nel quadrante destro interno della zona toracica che si irradia lungo il braccio destro nella zona ulnare, producendo dei fastidi anche alla mano destra. Il dolore non è intenso, ma persistente. Durante la giornata si presenta per lunghi intervalli, ore, e non mi abbandona quasi mai. Non noto variazioni durante particolari attività, né se respiro profondamente ecc. In un primo momento lo percepivo come proveniente da una ghiandola del seno destro (si trova proprio alla base di esso!), ma attraverso l'autopalpazione non noto nessuna anomalia, nè il dolore è connesso al ciclo mestrale/periodo ovulatorio perchè si è presentato nell'arco di un mese per ben tre volte (ognuna diversi giorni consecutivi).

La sensazione che avverto lungo il braccio è una sorta di torpore, poca sensibilità, ma nessun formicolio. Se provo a chiudere il pugno mi sembra di avere meno forza rispetto all'altra mano, anche se poi nei fatti riesco perfettamente a stringere con decisione. La mano sembra rallentata ed il braccio indolenzito.

Il dolore che avverto è puntuale, orientativamente nella zona dei bronchi, sembra partire da lì ed irradiarsi sino alla mano.
A volte, quando diviene più intenso, sento del calore e solo in un caso l'altra notte sentivo pulsare.

Un episodio simile ma non so quanto connesso avvenuto in seguito alla prima manifestazione di questo dolore, è stato durante un allenamento. Mentre praticavo corsa a velocità moderata avvisavo dolori intercostali all'intersezione del pettorale con lo sterno ed anche lungo la zona che oggi continua a darmi fastidio.

Non so come orientarmi e quali esami fare eventualmente. Penso possa dipendere da un movimento sbagliato in palestra ( pratico regolarmente sedute di body building da un paio di anni) e cerco di stare tranquilla, ma data la zona non sono del tutto calma.

Spero possiate indirizzarmi in modo da potermi rivolgere al giusto specialista più vicino a me, altrimenti non saprei neppure da dove partire! Non chiedo una diagnosi a distanza, semplicemente una o più indicazioni fondate.

Vi ringrazio anticipatamente.
Giulia.


[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gli specialisti che potrebbe consultare sono due,

inizialmente un fisiatra, vista l'anamnesi riguardo alla sua attività ginnica,

laddove non vi fosse pertinenza del torpore e della riduzione di forza con tale attività,
si renderebbe utile una valutazione neurologica.


Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, la ringrazio moltissimo per le indicazioni. Procederò quanto prima dato che il dolore non accenna ad attenuarsi e negli ultimi giorni (soprattutto alla sera) lascia il posto ad una sorta di bruciore diffuso lungo tutto il pettorale destro.

Cordiali Saluti.
G.S.
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Si figuri.

Auguroni

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa