Vari sintomi. causa comune? dove recarmi?

Salve, in questo consulto più che la causa dei mie sintomi vorrei che mi indicaste dove recarmi, ovvero da quale specialista rivolgermi che sia in grado di trovare una cura generale ed efficacie. Premessa: ho 25 anni ex obeso 165kg ora 87 per 185cm)
Allora, iniziamo col dire che da fine 2012 circa la vista dell'occhio sx è più oscura rispetto a quella dell'occhio dx. Al riguardo l'oculista che mi ha visitato (anche con visita al campo visivo) ha detto che i miei occhi sono sani: sono solo leggermente miope e ho miodesopsie e per questo mi ha sottoposto ad una cura di integratori per un mese circa (che non ha risolto il mio problema). Il problema persiste e il campo visivo dell'occhio sx continua ad essere più "buio" rispetto a quello dx, condizione che tende a peggiorare sopratutto dopo i pasti o attività fisica. Un altro mio problema riguarda la deambulazione: accade che quando cammino ondeggio, "sbando",non riesco a seguire una linea dritta; questo mi costringe a prestare molta attenzione quando cammino, rendendo difatti qualcosa che dovrebbe essere naturale innaturale.
A questo riguardo su indicazione del mio medico di fiducia, ho sostenuto una visita dall'otorinolaringoiatra (tutto nella norma; solo dolenza alla palpazione del trago sx) il quale, essendo incerto sulla prognosi (ha parlato di otite esterna a decorso larvato e ototubarite a sx) mi ha prescritto una cura con gocce e un tampone auricolare sx con micetti più nasale per approfondire, che finora però non ho sostenuto per motivi familiari.
Infine un altro problema che mi affligge riguarda la nocturia e l'incontinenza: per quanto riguarda quest'ultima (la più invalidante), quando sopraggiunge lo stimolo della pipì devo correre immediatamente in bagno in quanto sono letteralmente incapace di trattenerla; tengo a precisare che nel 2011 mi sono sottoposto ad una circoncisione totale per una fimosi serrata e che la mia incontinenza è iniziata proprio quando, il giorno dopo l'operazione, mi sono recato al pronto soccorso per disuria (incapacità ad urinare dovuto a del pus credo che che ostruiva il condotto) dove, con una siringa me lo hanno "sturato" e da li sono iniziati i miei problemi. Inoltre l'esame delle urine e urinocultura hanno dato esito negativo; mi sono anche sottoposto ad una cura con betberry bust. per tre mesi ma con esito negativo. In aggiunta soffro di una "vistosa ernia discale l4-l5 mediana paramediana bilaterale migrata posteriormente e caudialmente con componente molle translegamentosa improntante marcatamente il sacco durale a tale livello" che non ho più sottocontrollo dal 2011. Infine è da circa un anno che ho i trigliceridi bassi (34 negli ultimi esami). Ora, queste condizioni-sintomatologie sono tra loro connesse? Esiste un minimo comune denominatore? Da quale specialista devo recarmi che sia in grado di darmi una cura generale al problema. Grazie
[#1]
Dr. Edoardo Bernkopf Dentista, Gnatologo, Esperto in medicina del sonno 5,3k 186 26
Gentile Paziente , il suo caso è complesso, e le rispondo per quel che può (forse) essere di mia competenza.
Poiché ha già effettuato gli abituali accertamenti del caso in sede ORL, per il dolore le consiglio di considerare anche un'ipotesi solitamente trascurata:può essere utile considerare l'opportunità di rimuovere l'eventuale conflitto tra condilo mandibolare e il condotto uditivo esterno.
Del resto anche la letteratura scientifica riferisce che quando alcuni sintomi di usuale pertinenza otorinolaringoiatria non sono sostenuti da problemi otologici , è al possibile conflitto fra condilo mandibolare e orecchio che bisogna rivolgere qualche attenzione. Il dolore inspiegabile all’orecchio e la vertigine di questi sintomi sono fra i più tipici.
Per questo le consiglio di consultare anche un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) .
Le suggerirei anche di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Un'ultima osservazione: il suo "sbandare " è prevalentmente a sinistra?
Cordiali saluti ed auguri

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/961-otite-ricorrente-colpa-dei-denti.html
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-la-vertigine-di-pertinenza-odontoiatrica.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf ( attendere con pazienza quando si vuole aprire questo link: è molto pesante)

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa