Utente 268XXX
Dalle ultime analisi del sangue è risultato che sono molto carente di vitamina D. Il mio medico mi ha prescritto Dibase 10.000 UI/ml in gocce, 25 gocce una volta alla settimana dopo pranzo. Ho però letto che si assimilano di più quantità più piccole e frequenti, quindi mi chiedo se non sarebbe meglio "spalmare" questo numero di gocce durante tutto l'arco della settimana.
Un'altra cosa, un po' stupida, che volevo chiedere è questa. Queste gocce per adesso le conto facendole cadere su un cucchiaino e poi lo assumo. Mi è venuto però questo dubbio, la vitamina D a contatto col metallo può dar luogo a problemi? So che ci sono sostanze che non si devono mettere in contatto con il metallo... Qual è il miglior modo per assumere questo farmaco?

[#1]  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
MANFREDONIA (FG)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
L'assimilazione, come da scheda tecnica del prodotto, avviene comunque anche con mono-somministrazione settimanale.

Il contatto diretto con il metallo del cucchiaino non determina alterazioni di alcun tipo.

Segua pure le indicazioni date dal Suo Medico.
Dott. Serafino Pietro Marcolongo
Dietologia - Medicina Estetica

IL CONSULTO ONLINE NON SOSTITUISCE LA VISITA DIRETTA!