Utente
Buongiorno egregi dottori.
Vi disturbo nuovamente perchè vorrei sapere per quanto tempo ancora devo sopportare i vari "strascichi" da colpo di frusta.
Vi avevo già scritto tempo fa, e ringrazio ancora i dottori che gentilmente mi avevano risposto.
Ora vorrei partire per qualche giorno di vacanza, era qualche giorno che stavo un po' meglio, ma da due giorni sono ritornate le vertigini (mi sento in equilibrio precario), avevo fatto una cura per 18 giorni con levopraid gocce (10 mattino + 10 pranzo). Ora su consiglio del mio medico prendo VERTISERC 8mg 2 compresse quando sento le vertigini.
A causa di dolori vari alle spalle, schiena, collo rigido e dolore alla cervicale dormo ancora poco e male, con continui risvegli.
Il mio medico ora è in ferie, avendo intenzione di partire ho chiesto al fisioterapista di sospendere per ora la laser terapia (come avevo già detto non posso fare massaggi, quando aveva provato ero stato male e non mi reggevo in piedi).
So bene che le mie parole denotano uno stato ansioso, avrei pensato di andare da uno psicologo, ma per ora non ho trovato il coraggio, ho paura che diventi una cosa lunga.
In realtà la mia ansia nasce dal fatto che come si dice "va a giornate". dopo ormai giorni che stavo meglio, all'improvviso tornano vertigini (non so dire se legate a qualche particolare movimento), mangio poco, bastano un paio di bocconi per sentirmi sazio, faccio difficoltà ad andare di corpo (non avverto proprio lo stimolo).
Qualche sera fa inoltre la vista ai lati, mentre guardavo avanti, mi sembrava che si distorcesse, gli oggetti ai lati della visuale sembravano sdoppiarsi, mentre in avanti vedevo bene.
So che sono sintomi passeggeri (credo...) ma tutto ciò mi preoccupa in vista della mia idea di partire per una vacanza.
Vi ringrazio per i consigli che mi vorrete dare.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Vedo che nessuno Le ha risposto probabilmente perchè avrebbe dovuto postare in ORTOPEDIA.

Comunque Le allego un articolo pubblicato su questo sito

https://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/217-colpo-di-frusta-cervicale.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore.
Approfitto ancora della sua gentilezza e di quella di altri dottori che mi volessero rispondere. La mia dottoressa è in ferie e avrei bisogno di un parere.
Tra i medicinali che la mia dottoressa mi aveva prescritto c'è NIMESULIDE da prendere al bisogno per i dolori, MUSCORIL capsule una dopo pranzo e una dopo cena per una quindicina di giorni, e il LEXOTAN al bisogno per calmare dei leggeri stati d'agitazione che questi continui dolori ogni tanto mi generano (l'ho preso in quattro o cinque volte, in giorni diversi. e la dose è stata sempre 10-12 gocce).
Poi spiegandole il problema che dormo poco mi ha consigliato VALIUM compresse 5mg. Mi ha detto di prenderle solo se faccio difficoltà a dormire. Ora vi vorrei porre a voi alcune domande che sul momento con la mia dottoressa non mi erano venute in mente.

1-il valium l'ho preso solo una notte senza però avere grandi benefici. Può essere che su di me il valium non faccia effetto?

2-Ho letto sul bugiardino che anche il valium ha effetti miorilassanti, ma non è troppo se prendo già il muscoril?

3-sempre riguardo il mio problema di dormire veramente poco (4 ore per notte, a volte arrivo a mala pena a 5, e non ho mai avuto problemi di insonnia in passato): al mattino mi sveglio con dolori soprattutto al collo e alle spalle e mi accompagnano tutta la giornata, e alla sera si aggiunge la preoccupazione (o forse l'ansia) di passare un'altra notte praticamente in bianco.
Sto provando anche con delle tisane,e con le compresse di valeriana, per non abusare di farmaci, mi potete dare un consiglio su cosa poter prendere per dormire, (in attesa che rientri la mia dottoressa, ovviamente poi andrò a parlarne con lei).
Potrei prendere il lexotan la sera prima di coricarmi? con quale dosaggio?

Ovviamente ho già letto in altri consulti che non vanno mescolate le diverse benzodiazepine, ma ormai è da una settimana che non prendo più niente.


4-un amico, da poco laureato in medicina, mi ha detto che per i dolori per non prendere troppi antiinfiammatori potrei usare la Tachipirina, e mi ha consigliato le compresse da 1000mg. Voi cosa mi consigliate? potrei prendrls anche due volte al giorno ed eliminare il Nimesulide?

5-a parte tutto come posso fare per alleviare i dolori che mi accompagnano tutto il giorno (il tutto parte dalla cervicale, con rigidità del collo e poi i dolori durante il giorno si spostano per tutto il corpo. dal mal di testa, a problemi di stomaco, stitichezza che nei giorni si alterna a diarrea, ...).

Chiedo scusa se sono stato lungo e ringrazio per i consigli che vorrete darmi.
Cordiali saluti.