Utente
Egregi dottori,
sono un ragazzo di 27 anni e vi scrivo in quanto ho molti disturbi di salute. Come prima cosa soffro di depressione, di attacchi di panico che mi fanno stare male. Ogni giorno mi sento osservato dalla massa di gente e visto che faccio lo scrittore, spesso capita durante una mia intervista di sentirmi
male. Ma anche durante un qualsiasi giorno lavorativo, ci sono dei momenti che sto veramente male ed altri che mi sento da Dio. Quando sto male, non ho voglia di uscire, quando sto in mezzo alla gente mi sento mancare, mi gira la testa, mi manca il respiro, mi sento soffocare, non riesco ad essere perfettamente lucido, balbetto un po' e devo correre al bagno. Gli altri disturbi sono che soffro di extrasistoli che mi fanno impazzire, anche se ho fatto 7 volte un ecg, ho messo 2 volte l'holter e per motivi sportivi, essendo anche istruttore di arti marziali, faccio ogni anno l'esame sotto sforzo ed ogni volta i cardiologi mi hanno detto che è tutto apposto. Però sento queste extrasistoli quando sono sotto pressione, quando faccio uno sforzo, quando presento un libro. Non mi capitava mai di stare male. Quando faccio l'istruttore i primi minuti l'ansia m'assale, poi quando prendo padronanza del tempo sto bene e questo per tutte le cose. Comunque le extrasistoli mi capitano a riposo, quando si abbassa il ritmo cardiaco. Ho inoltre problemi allo stomaco, non riesco a digerire nulla, devo sempre prendere il levopraid per digerire. Non riesco a mangiare in compagnia. Ho difficoltà nel deglutire, ho paura di soffocarmi. Ora sto attendendo di fare la gastroscopia, anche se ho già fatto tutti gli esami del sange e sono tutti ok, anche per l'intolleranza al cibo ed al glutine. Sento sempre un senso di nausea, ma non sempre però. A volte ho una fame che mi mangerei un orso. A dire il vero sono molto magro. Da quando sono nato mi aggiro attorno ai 50 kg, e sono alto, 174cm.Ho fatto i raggi e gli esami per la tiroide, ma tutto ok, i raggi per il torace, i polmoni, l'ecografia addominale e delle ghiandole sotto il collo.Non ho carenze di nulla, solo una lieve carenza di b12 e di follati. Poi ho sempre dolori intercostali. Sono stato da mille medici e non so che altri esami fare! Pensate che ho perso anche un po’ la vista e ho problemi di astigmatismo, ma ho fatto la tac e tutto è ok.Ho speso tanti soldi, ma non sto bene,ho sempre un senso di malessere che mi fa vivere la vita in modo negativo. Come ultima cosa mi stanno sanguinando i denti, o meglio le gengive, premetto che non bevo, non mi drogo e non ho mai fumato, prendo 30 gocce di en che mi aiuta contro l'ansia. Mi viene il sangue durante il giorno, senza alcun motivo e anche quando mi lavo i denti. A dire il vero ho delle otturazioni ed i denti del giudizio da togliere, ma non credo sia quello. Non so cosa io abbia esattamente. Sarà il mio terribile stato depressivo il tutto e devo preoccuparmi per un male fatale. Non sono più tranquilla. Se un giorno al posto dei 50kg, peso 49,7 mi viene da impazzire, perchè ho paura che abbia qualche male incurabile. Quale sarebbe un vostro gentile consiglio per stare bene. Per ora assumo solo il levopraid per i problemi dello stomaco e dell'en per l'ansia. Ma quel sangue in bocca possono essere gengiviti o un tumore alla faringe?Che esami dovrei fare? Sarà tutto parte della depressione? Può fare tutto ciò e farmi stare tanto, così male? Non ne sono convinto. Oltre la gastroscopia, cosa dovrei fare? La rettoscopia per il morbo di chrome, anche se non ho carenze di ferrò? Egregi dottori, gentilmente datemi un vostro consiglio e scusate se vi ho scritto tanto, ma non riuscivo a sintetizzare il tutto più di tanto.
Ringraziando, porgo cordiali saluti, attendendo una vostra risposta!Grazie

[#1]  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Caro Utente,

innanzitutto mi sento di tranquillizarti circa malattie serie. Il sangue dalle gengive può dipendere tranquillamente da una gengivite. A mio parere tutti i disturbi elencati sono da ascrivere allo stato di malumore persistente e di ansia. La cura con le sole gocce di en non porta dei buoni risultati. Esistono delle terapie più complete e ben tollerate per i disturbi d'ansia con atteggiamento depressivo. A mio avviso non bisogna pensare a "brutti mali" ma è opportuno considerare un aiuto serio farmacologico e psicoterapeutico. Il tutto porterebbe senza dubbio alla risoluzione di tutta la sintomatologia ed a guadagnare una vita serena.

Con i migliori auguri, molto cordialmente

Dr. Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
https://www.ipertermiaitalia.it/