Utente
Gentili Dottori,

Vorrei richiedere cortesemente il Vostro parere in merito a quanto mi sta accadendo da circa 2 mesi, in cui mi sto ammalando continuamente. Cerchero' di essere sintetica, per quanto possibile.

24 Febbraio: tutto e' iniziato con una bronchite acuta (definita cosi' dal medico), sintomi: pressione sul petto, tosse da non dormirci la notte, catarro. La situazione si e' trascinata con alti e bassi per 1 mese, in cui il medico mi ha dato sequenzialmente:
1) Azitromicina 500 mg + Romilar sciroppo (3 giorni);
2) Augmentin + Fluidasa sciroppo (10 giorni);
3) Ambroxol sciroppo (8 giorni).

26 Marzo: e' iniziata una otite media con essudato (orecchio sinistro) ed una febbre fra 37 e 37.4 gradi. Il medico mi ha mandato dall'otorino, che mi ha dato:
4) Augmentin Plus antibiotico (7 giorni) + Colicursi Gentadexa gocce (21 giorni).

L'antibiotico e' finito il 2 Aprile. Il medico ha trovato l'orecchio migliorato, senza piu' essudato. Tuttavia, dal 5 Aprile sono peggiorata nuovamente con tosse, faringite e spossatezza, e continuando ad avere febbre intorno a 37 - 37.2 gradi.

8 Aprile: tornata dal medico, ha detto che avevo la gola infiammata e mi ha dato:
5) Una puntura di Urbason 60;
6) Fluidasa sciroppo (5 giorni);
7) Deflazacort 30 mg cortisone con la seguente posologia: 1 pillola per 3 giorni, 1/2 pillola per 3 giorni, 1/4 di pillola fino a finire la scatola.

Nel frattempo su mia insistenza il medico mi ha fatto effettuare una radiografia al torace, da cui si vede che non vi sono alterazioni nei bronchi, ed un tampone faringeo, che da' risultato negativo. Col Deflazacort sono migliorata, la faringite e la tosse si sono calmate e non ho avuto piu' febbre.

21 Aprile: improvvisamente mi e' tornata l'otite (senza essudato) e la febbre a 37.4 gradi. Ad oggi la situazione e' invariata. Il medico mi ha ordinato le analisi del sangue e dovrei avere i risultati per venerdi'. Il medico e' stato molto sorpreso da tutte queste mie ricadute e per ora non sa spiegarsele.

Mi rendo conto che una diagnosi a distanza non e' semplice, ma apprezzerei qualsiasi commento o ipostesi. Dato che gli antibiotici presi fin'ora sono entrambi amoxicillina, il mio timore e' di aver beccato qualche batterio resistente all'amoxicillina, che mentre prendo l'antibiotico si calma ed io miglioro, ma non muore del tutto e quindi dopo alcuni giorni dalla fine dell'antibiotico riacquista forza e mi fa peggiorare nuovamente. Pensate sia possibile? Sarebbe il caso di utilizzare qualche antibiotico della famiglia delle cefalosporine o altro?

Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se desidera una risposta Le consiglierei di ripostare anche in area OTORINOLARINGOIATRIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr Catania,

La ringrazio molto per il consiglio.

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno,

come da consiglio ho ripostato in area Otorinolaringoiatria. Ho aggiunto le ultime informazioni, ossia che le analisi hanno indicato una riattivazione della mononucleosi, avuta una prima volta nel 2004.

Per favore, qualcuno potrebbe rispondere? Continuo con febbricola, orecchie chiuse e sto avendo la milza indolenzita e ingrossata. Che si deve fare? Solo aspettare o avrebbe senso pensare a ricoverarmi?

Grazie

[#4]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non posso girare la sua richiesta ina area ORL.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente
La avevo gia' inviata io stessa in area ORL il 27 Aprile, ma non ha risposto nessuno neanche la'... Fortunatamente io nel frattempo sto migliorando.

Devo dire che mi aspettavo un po' di piu' da questo sito, forse i concomitanti festivi del 25 Apr/1 Mag non hanno aiutato...

Cordialmente.