Utente
Buongiorno dottori.
Circa una settimana fa mi è iniziato quello che sembrava essere un blando raffreddore (forse legato al cambio di stagione), con naso bloccato, leggero fastidio alla gola e un pochino di mal di testa. Piano piano i sintomi sono peggiorati, la tosse sembrava passare da una tosse stizzosa a una tosse piu catarrosa. Notavo che i sintomi sembravano peggiorare quando andavo nei luoghi chiusi e migliorare all'aria aperta...
Ieri notte ho avuto degli episodi di bruciore alla gola durante la notte che mi davano una sensazione di acido in bocca come se dovessi vomitare e sentivo una fitta scendere verso la scapola destra (per far capire il tipo di dolore, sembrava la sensazione che si ha alla schiena quando un alimento va di traverso...) e mi impedivano addirittura di dormire. Un altra cosa che sentivo era un fastidio quando respiravo, come se la gola fosse chiusa, e sentivo affaticamento dopo uno sforzo minimo appunto per questo.
Questa mattina la tosse era davvero brutta e sentivo un dolore leggero alla schiena quando tossivo e ho quindi deciso di recarmi dalla guardia medica, la quale visitandomi e ascoltandomi i polmoni mi ha detto che si trattava di una bronchite abbastanza importante (in questo periodo altre persone che conosco hanno avuto problemi simili) e mi ha quindi prescritto un antibiotico a base di amoxicillina ogni dodici ore e l'aereosol (con un po di cortisone se ho capito bene).
La cosa che mi preoccupa è il fatto che sono una persona che generalmente non si ammala quasi mai ma quest'anno le cose sembrano essere cambiate. In effetti verso il mese di marzo ho avuto una sinusite (non curata con farmaci) e una congiuntivite batterica curata con un antibiotico.
Vorrei sapere se tutti questi antibiotici e farmaci non fanno male e mi chiedevo come è possibile che i sia preso una brutta bronchite e se puo essere pericoloso come problema.
Grazie in anticipo dottori.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Guardi,
per poterle confermare la diagnosi di bronchite piuttosto importante dovrei auscultarla il che non è possibile.
E' importante anche che il Collega abbia escluso un versamento pleurico reattivo. Ma questo io non lo posso sapere.
Curare una bronchite importante con 1 gr di Amoxicillina ogni 12 ore e aerosol è una contraddizione in termini.
Tenendo anche conto che la farmacocinetica dell'Amoxicillina prevede la triplice somministrazione giornaliera.
Di più non posso dirle, del che mi spiace.
Mi faccia sapere l'evoluzione del quadro clinico, se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
buongiorno dottore e grazie per la risposta.
La dottoressa mi ha solo ascoltato i polmoni e i bronchi immagino e poi anche sentendo la tosse ha detto che si trattava di bronchite.
Quindi lei considera che la cura assegnata sia inadatta? come mai?
Comunque i dolori sono migliorati molto e la tosse sembra un po piu catarrosa di prima.
Grazie in anticipo dottore

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Se va meglio dopo un giorno di terapia antibiotica con Amoxicillina non era una "bronchite abbastanza importante" ma probabilmente una faringo - tracheite di natura virale.
Buona domenica,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore.
Quindi dovrei interrompere la cura o continuare i 6 giorni indicati?
E riguarda al fatto che le ho esposto che mi ammalo piu spesso? lei pensa sia grave?
Grazie e buongiorno

[#5]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Deve continuare e seguire scrupolosamente le indicazioni della Collega che l'ha auscultata. Il mio è un parere telematico non vincolante e non cogente.
Buongiorno a lei!
Dott. Vincenzo Caladrola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#6] dopo  
Utente
Ma il fatto che quest'anno è gia la terza infezione non è preoccupante?
E nella bronchite o nella faringo tracheite è normale sentire un dolore dietro alla scapola che va e viene?
grazie

[#7]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Se lei cura male le sue "bronchiti" che è meglio definire infezioni delle vie respiratorie, le stesse avranno tendenza a recidivare.
Inoltre va accertato che lei non abbia qualche patologia che le provoca scolo retronasale, che non soffra di MRGE.
Se poi fumasse, e spero per lei di no, non dovrebbe lamentarsi: chi fuma non ha più cilia vibratili sull'epitelio respiratorio e tre episodi in un anno sono anche pochi.
Un dolore scapolare va accertato essere dipendente dalla pleura: questo si può ottenere con una visita o con una RX. Io per via telematica non posso ulteriormente esserle d'aiuto.
Qual'è il suo dubbio? Teme una immunodeficienza HIV correlata?
Se è così sia più chiaro e avrà suggerimenti idonei.
Arrivederci,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#8] dopo  
Utente
Si effettivamente soffro di reflusso gastroefageo..
Il dolore potrebbe essere dovuto a questo e non alla pleura?

[#9]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Il dolore potrebbe essere dovuto a un problema posturale, al reflusso.......
Ma lei fuma o non fuma?
Dr. Vincenzo Caldarola

[#10] dopo  
Utente
No dottore ho smesso 9 mesi fa.

[#11]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
allora valuti reflusso e vizio di postura.
Se ha davvero smesso completamente di fumare 9 mesi fa il suo rischio legato al fumo comincia già a scendere velocemente.
saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#12] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore. Il dolore sinceramnete non mi sembra essere di natura muscolare. Probabilmente sara dovuto solo al reflusso anche se solitamente non è cosi forte... e possibile che sia accentuato dalla mia bronchite?
grazie in anticipo

[#13]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Ascolti questo è il 12 post e non mi pare che lei sia ricoverato in ospedale, intubato e in respirazione assistita.
Nè possiamo continuare a "chattare" su una banalità circa la quale mi sono ampiamente espresso.
Le rispondo che se lei ha tossito molto indubbiamente il dolore alla scapola può essere di origine muscolare.
Altro non posso dirle se non invitarla a recarsi al suo curante domani perchè la visiti e dia il suo parere ad un paziente che conosce molto meglio di me e che può visitare.
Continuare a discutere sul sesso degli Angeli contribuì a che i Turchi di Maometto II di espugnasserro Costantinopoli, nel 1453, e ponessero fine all'Impero Romano d'Oriente.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#14] dopo  
Utente
grazie per la pazienza e buona domenica

[#15] dopo  
Utente
un ultima cosa dottore.
oggi il medico visitandomi mi ha notato che avevo qualche placca..
è legata al problema di bronchite secondo lei?
scusi il disturbo e grazie in anticipo per la sua gentilezza

[#16]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Se ha placche sulle tonsille ha una faringotonsillite.
Che può essere curata empiricamente dal suo curante con un opportuno antibiotico diverso dall'Amoxicillina.
Quale, deve deciderlo lui.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#17] dopo  
Utente
Lui mi ha detto che non era niente di che... mi ha detto di continuare con la cura gia iniziata.. è possibile avere le placche senza sentire dolore? perche io non sentivo dolore sinceramente
grazie

[#18]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Se ci sono placche di fibrina c'è infiammazione. Se c'è infiammazione c'è dolore.
Una faringotonsillite con grosse tonsille e scarso dolore può essere sintomo di Mononucleosi o CMVirosi.
Sono sufficienti pochi esami per confermare o escludere questa eventualità.
Ne parli con il suo medico.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#19] dopo  
Utente
ma non e possibile che ho la mononucleosi. Me ne sarei accorto. Non ho ne febbre ne spossatezza ne niente.
Ma magari non so le placche sono piccole quindi non mi causano dolore...
grazie in anticipo

[#20] dopo  
Utente
e scusi l'ignoranza ma che srebbe la cmvirossi? lei pensa dvvero che io possa essere affetto da mononucleosi o cmvirosi? mi sto preoccupando molto

[#21]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Citomegalovirosi.
E perchè mai si sta angosciando?
L'80% e più della popolazione ha anticorpi contro questi virus: in alcuni si manifesta la malattia, anche in forma molto lieve, altri nemmeno se ne accorgono. Del resto, sempre che il suo Curante sia d'accordo, deve fare un prelievo. Mica nulla di più.

Perciò si rilassi.
E faccia sapere se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola