Utente
Salve, sono una ragazza di 27 anni e nel 2014 sono stata vittima di un grave incidente, fui operata al femore e mi misero un chiodo endomidollare, spesso sento dolore e fastidio e vorrei un consiglio se continuare a tenerlo o rimuoverlo? Qualora fosse possibile toglierlo entro quando è possibile rimuoverlo?C'è un limite di tempo?
Sempre in questo incidente ho rotto tarso metatarso e lisfranc, il piede è davvero dolorante e anche se è libero nei movimenti mi crea molti fastidi, mi è stato consigliato di operarlo, vorrei sapere,se è possibile,cosa fare perché ho paura di intervenire e andare ad aggravare una situazione già complicata, vorrei sapere nel caso da chi farmi operare?perché purtroppo non conosco specialisti per quanto riguarda il piede.
Grazie mille aspetto vostre risposte.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
16% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Guardi,
solo una valutazione ortopedica accurata e competente potrà stabilire se la rimozione del suo mezzo di sintesi ossea, esclusivamente per un "fastidio" sia opportuna o realmente possa comportare rischi.
La rimozione dei mezzi di sintesi ossea si effettua per indicazioni ben precise, tra le quali non rientra la sua.
Per quanto attiene alla lesione di Lisfranc, le consiglio di rivolgersi ad un centro di alta specializzazione in ortopedia (IRCCS) come il Rizzoli a Bologna o il Gaetano Pini a Milano trattandosi di una patologia che richiede una grande esperienza presso un Centro dove la stessa venga trattata routinariamente.
Buona giornata.
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola