Utente 368XXX
Buonasera, ho 19 anni ed una tonsillite molto violenta che mi causa poca febbre (al massimo 38) ma per cui i miei linfonodi si sono ingrossati in modo preoccupante. Le mie tonsille sono rivestite di una patina bianca e giallognola ed hanno assunto un aspetto ipertrofico.
Il mio peoblema? Ho preso augmentin ed ho avuto un'anafilassi, ho utilizzato dunque Veclam (che mi era stato decantato come anallergico) ed ho avuto un vero e proprio shock anafilattico. Così il mio medico di base mi ha suggerito di non prendere alcun antibiotico e di continuare con due compresse di cortisone ai pasti. È possibile guarire da una simile patologia (non si sa se di origine virale o batterica) senza ausilii di quel tipo? È da 5 giorni che si protrae e peggiora sempre di più, sono davvero preoccupata!

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Una tonsillite lacunare, come da lei descritta, curata con cortisone qualifica, o meglio dequalifica chi le ha dato la terapia.
A parte il fatto che non capisco cosa lei intenda per shock anafilattico, e che non vi è nessuna parentela tra un macrolide come il Veclam e una aminopenicillina come l'Amoxicillina contenuta nell'Augmentin, esistono altre classi di antiinfettivi, per esempio i fluorochinoloni di III generazione che possono essere usati.
Se le viene lo shock anafilattico anche alla Levofloxacina o alla Ciprofloxacina comincierei a dubitare che sia realmente una reazione allergica.
Ci sono le tetracicline, la rifampicina.... tutti antibiotici di II o III scelta che tuttavia nel suo caso sono giustificati.
Illustri quanto le ho scritto al medico di base.
E prenda un FANS e non il cortisone.
Infine, se nonostante l'antibiotico le placche, specie se sono a colata di fibrina, e l'ingrossamento linfonodale persistano per più di una settimana, non esiti a eseguire un Emocromo, un TAS, e gli anticorpi anti EBNA ed anti VCA (IgM+IgG) + l'Early Antigen (E.A.) per escludere la mononucleosi.
Anche di questo parli con il curante.
Faccia pure sapere, se vuole.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 368XXX

La ringrazio per la risposta. Mi sono state somministrate 4 pastiglie da 5g ciascuna di Deltacortene ed ora mi sento svenire... Può esserci relazione? Premetto che sono anche una ragazza molto ansiosa

[#3]  
44918

Cancellato nel 2018
No non c'è relazione!
ma 20 mg di betametasone per curare una tonsillite batterica e senza antibiotico: meglio stendere un velo pietoso.

Cordialità,
Dott. Caldarola.

[#4] dopo  
Utente 368XXX

Ho chiesto a mia zia che è medico informalmente che mi ha suggerito esattamente quello che mi ha suggerito lei. Ho provato a riprendere l'augmentin. La reazione allergica che avevo avuto consisteva il una piccola orticaria al palmo della mano destra, ma secondo mia zia, a differenza di quanto detto dal mio medico di base, non si trattava di qualcosa legato all'assunzione del suddetto farmaco. Così l'ho ripreso 4h fa e non si è, momentaneamente, manifestato nulla di anomalo. Posso prendere del maloox o la loro interazione è dannosa?
La febbre comunque oggi è scesa di molto e sembra si sia attenuata anche l'infiammazione anche se non è ancora scomparsa completamente. Ho notato, magari sono troppo attenta ai segnali del mio corpo, delle palline sottocutanee in prossimità del collo. Sono nuove, di cosa si potrebbe trattare? Hanno l'aspetto di cisti

[#5]  
44918

Cancellato nel 2018
Si tratta verosimilmente di linfonodi reattivi alla infiammazione in gola.
Non se ne preoccupi e non li tocchi.
Il Malox lo può assumere due ore prima o un'ora dopo l'Augmentin.

Sia serena.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.