Utente
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 19 anni. L'anno scorso ho sono diventato vegetariano ( inutile dire che é stato lo sbaglio più grande che io abbia mai fatto). Durante questo periodo non prendevo vitamine dagli integratori ma solo attraverso il cibo. Consumavo tanti legumi, a volte uova e cereali per assumere le vitamine che mi mancavano. Purtroppo iniziai ad avere la pelle ruvida e il medico mi disse che avevo la pellagra . Quindi iniziai di nuovo ad assumere carne insieme a 3 compresse dinicotinamide e 3 di betotal. Dopo qualche mese la pellagra scomparve. Doi alcuni mesi però, ad agosto moysi che avevo di nuovo la dermatite e subito pensai alla pellagra. In effetti era tornata e il dottore mi prescrisse di nuovo nicotinamide e betotal. Il fatto é che ho assunto nicotinamide fino a una settimana fa ( pi ho dovuto interrompere perché ho tachicardia non specificata e l cardiologo mi consigliò di smettere); ora però inizio di nuovo ad averla(infatti ho diarrea, dermatite , dolore al naso). Le mie domande sono:
1) per quanto tempo si deve assumere la nicotinamide per guarire?
2) é normale che continuo ad averla anche se consumo tante proteine? ( legumi, carne, cereali?
3) un consumo prolungato di nicotinamide può provocare tachicardia o ipertensione?
Secondo voi, potrei avere un malassorbimento? In effetti sono magrissimo anche se mangio decente. Si escludono malattie della tiroide: esami negativi.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Intanto è necessario che la diagnosi di Pellagra venga posta da un dermatologo, onde evitare di confonderla con patologie simili che possono risentire beneficamente della Nicotinammide ma che non sono Pellagra.
Quindi il consiglio è di andare a Visita Dermatologica.
La terapia della Pellagra deve contemplare cibi ricchi di triptofano e Vitamina PP, e l'apporto famacologico non solo della Nicotinammide ma anche di tutto il gruppo B che può essere carente, sempre che si tratti realmente di Pellagra.
Inoltre tutte le cause di un malassorbimento, e in particolare la presenza di una Celiachia, vanno escluse con accuratezza.
Per cui il mio consiglio, con tutto il rispetto per il suo Curante, è di rivolgersi ad un Dermatologo competente che potrà fare diagnosi delle lesioni cutanee (che io non posso vedere) e che potrà indirizzarla ad un percorso diagnostico per valutare l'esistenza di fattori predisponenti al mancato assorbimento della Vitamina PP o Niacina che dir si voglia.
Faccia sapere se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola