Utente 441XXX
Sono una ragazza di 18 anni. Premetto che non ho mai fatto visite a riguardo del mio problema. Il mio disagio è iniziato circa 3 anni fa, ed è una sensazione di forte ansia, tristezza che si manifesta con crisi di pianto frequenti, palpitazioni e la sensazione di poter perdere il controllo della mia mente da un momento all'altro.
Non è continua, nel senso che dura per alcuni mesi e poi scompare ma devo dire che sentirla sulla pelle ogni giorno nei mesi in chi compare è logorante. Ho capito che il disturbo è generato da molti pensieri e problemi che forse tendo involontariamente ad ingrandire e che l'insieme di essi comunque mi aggrava emotivamente.
Chiedo un parere su come posso agire a riguardo. Grazie

[#1]  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signorina,
lei porta alla nostra attenzione una Sindrome da ansia generalizzata.
Con attacchi di panico.
Alla sua età questa patologia, come lei dice giustamente, è logorante e disturba fortemente la qualità della vita.
Poichè è dimostrato che alla base vi è una alterazione del pattern neurotrasmettitoriale cerebrale, principalmente monoaminergico, questa sindrome risponde in modo drammaticamente positivo alle moderne terapie farmacologiche che solo un esperto psichiatra potrà prescriverle.
Perciò non esiti a recarvisi con fiducia e senza timori: le terapie adesso sono efficaci e sicure, quando prescritte dopo un buon colloquio preliminare e da un professionista esperto.
La risposta alla sua richiesta è quindi di recarsi da uno Psichiatra.
Mi aggiorni, se vorrà, quando starà meglio.
Carissimi Saluti,
Dott. Caldarola.