Utente
Salve!
Vi scrivo per mio padre, che ha 64 anni, è diabetico ed è epilettico quindi prende il Depakin chrono. Come farmaci poi prende la cardioaspirina con il gastroprotettore, una pastiglietta per la pressione alla mattina e mezza pastiglia per il colesterolo.
Da ormai oltre un anno, salutariamente, gli capita che all'improvviso gli si gonfia mezza bocca, ad esempio il labbro inferiore dalla parte destra e il gonfiore si estende un po' alla guancia. E' un gonfiore che si vede chiaramente e che poi pian piano si sgonfia, in una giornata tutto torna come prima.
Quale può essere la causa di un sintomo del genere??
Aggiungo che avendo problemi vascolari 2 anni fa è stato operato ad un'arteria di una gamba.
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
sembrerebbe una reazione allergica, che non necessariamente deve essere verso i farmaci che assume ma può essere anche verso alimenti o bevande.
Che compressa assume per la pressione e per il colesterolo?
La Cardioaspirin questi scherzetti tuttavia li può fare: in tal caso si può provare a sostituirla con il Clopidogrel che ha la medesima efficacia ed è anche intrinsecamente meno lesivo per lo stomaco.
Ne parli con il curante e mi faccia sapere se lo desidera.
Cari saluti,
Dott.Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore!
Per la pressione prende il valsartan, per il colesterolo l'atorvastatina. Noi familiari sospettiamo che sia colpa dei farmaci in quanto prima di prenderli non aveva questo sintomo, che comunque accade raramente.

Non capisco due cose: se fossero i farmaci il sintomo lo avrebbe ogni giorno, dato che li prende tutti i giorni, o può anche presentarsi saltuariamente?
E' una cosa pericolosa? Non ha mai avuto shok anafilattici, ma potrebbe averli o dato che si gonfia solo parte del labbro non rischia nulla?

Un'altra cosa che ho notato leggendo il bugiardino del valsartan è che può fare danni renali... effettivamente dopo un annetto che prende questa pastiglia ha un po' di proteine nelle urine, ma il diabetologo dice che è un danno minimo dovuto al diabete, però fatalità si è presentato dopo l'assunzione prolungata del valstartan... che sia il caso di cambiare questo farmaco??

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve,
io non credo che ci sia un nesso di causalità tra i farmaci che ha elencato e questo edema parziale e sporadico del labbro inferiore che non si estende alla bocca e alla lingua.
Se fossero stati in gioco i farmaci il fenomeno sarebbe stato quotidiano e si sarebbe, anche se non in modo obbligato, aggravato con il tempo.
Inoltre suo padre prende il Valsartan, che è un Sartano e non un ACE Inibitore: a differenza degli IACE i Sartani non sono propensi per il loro meccanismo di azione a provocare reazioni come quella che descrive, anche se occasionalmente alcune segnalazioni sono state effettuate.
Io rimango dell'avviso che sia piuttosto allergia a qualche alimento, come tale o a qualche colorante o conservante in esso contenuto.
Lo shock anafilattico lo vedo pressocchè impossibile: tra l'altro suo padre ha tecnicamente un angioedema molto limitato, atipico e a rapida risoluzione.
Per quanto riguarda la proteinuria: sia i Sartani che gli IACE sono dimostratamente i migliori farmaci per ridurre la pressione arteriosa, che nel diabetico deve imperativamente essere <120/70mmhg e rallentano la proteinuria poichè diminuiscono la pressione di perfusione nei glomeruli.
In tal senso il Valsartan è molto indicato purchè tenga la pressione ai valori che le ho elencato e il diabete sia ben sotto controllo.
Se legge i "bugiardini" finisce che prima di prendere una compressa recita il suo de profundis..... Non li legga e si fidi di bravi medici.
Se la pressione non è a target al Valsartan è possibile associare un calcio antagonista: per esempio la Nifedipina a rilascio controllato (Adalat Crono) che fa molto bene al cuore, ai vasi e ai reni ed è disponibile in diversi dosaggi: ma ovviamente di questo deve parlare con chi segue suo padre.
Anche l'Atorvastatina può essere sostituita con l'eccellente Rosuvastatina meglio tollerata: ma anche qui nulla si può fare senza il placet del curante.
Anche perchè io suo padre non lo posso valutare per via telematica.
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore!
Il medico di base, consultato oggi da mio padre, ha detto praticamente le sue stesse cose. Per sicurezza gli ha prescritto il Bentelan da tenere a casa in caso di emergenza.
Comunque grazie della disponibilità.

Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
12% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Cordialità,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola